Taranto – Chiusi market; Fermato al posto di blocco, aveva droga; Controlli CC (Le foto)

I comunicati stampa

Taranto – Fermato al posto di blocco aveva la droga

La nota stampa dei Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Taranto, hanno denunciato in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un 20enne tarantino.

I militari, impegnati durante un posto di blocco in via Atenisio, hanno provveduto alla perquisizione personale, oltre a quella del veicolo, nel quale hanno rinvenuto la sostanza stupefacente ben occultata 

I militari, durante un posto di blocco in via Atenisio, hanno proceduto al controllo dell’autovettura condotta dal giovane che, sottoposto ad una accurata perquisizione veicolare e personale, veniva trovato in possesso di 26 grammi di hashish, che aveva abilmente occultato sotto il sedile.

La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro penale in attesa dell’esame tossicologico presso il laboratorio del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Chiuso un market gestito da una donna di nazionalità nigeriana – la nota stampa 

Chiuso un “AFRICA MARKET”
Nel corso di controlli straordinari del territorio, gli agenti della Polizia Amministrava e Sociale, della Squadra Mobile e del Reparto prevenzione Crimine di Lecce, hanno controllato in Via Principe Amedeo un esercizio commerciale gestito da una cittadina nigeriana con regolare permesso di soggiorno.

Il sequestro all’interno del negozio privo di qualsiasi autorizzazione amministrativa e sanitaria 

All’interno del negozio privo di qualsiasi autorizzazione amministrativa e sanitaria sono stati sequestrati circa 30 chili di carne in cattivo stato di conservazione e senza la prevista tracciatura.

A seguito delle constatazioni fatte dagli ispettori dell’ASL del capoluogo ionico, gli agenti provveduto all’immediata chiusura dell’esercizio sanzionando il gestore del suddetto 

Loading...

Dopo aver anche constatato, insieme agli ispettori dell’A.S.L. di Taranto le gravi carenze igienico sanitarie in cui versava il locale, gli agenti hanno provveduto all’immediata chiusura del pubblico esercizio elevando al gestore sanzioni amministrative per circa 9.000 euro.

Controlli Carabinieri, arresti e denunce; la nota stampa

I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere che ha interessato tutta l’area territoriale di competenza.

Il servizio si è articolato oltre che sulla città del festival anche sui comuni ricadenti nella giurisdizione, comprendendo quindi Grottaglie, Montemesola, Monteparano, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Carosino e Roccaforzata ed ha visto impegnate tutte le Stazioni dipendenti dalla citata Compagnia ed il Nucleo Operativo e Radiomobile.

L’attività, iniziata con una attenta prevenzione dei reati contro il patrimonio, in particolare rapine e furti in abitazione, è stata esperita anche attraverso mirati controlli su strada nei confronti di veicoli e soggetti in transito.

Nel corso del servizio, in esecuzione di ordini di carcerazione, venivano tratti in arresto ed:

associati presso la Casa Circondariale di Taranto:

– un 38enne di Grottaglie (Ta), condannato ad espiare anni 4 e giorni 24 di reclusione perché riconosciuto colpevole di reati in materia di stupefacenti;

– un 29enne di Grottaglie (Ta), condannato ad espiare anni 4 e giorni 13 di reclusione perché riconosciuto colpevole di estorsione;

– un 51enne di Carosino (Ta), condannato ad espiare anni 4, mesi 11 e giorni 26 di reclusione perché riconosciuto colpevole di rapina e furto;

– un 45enne di Mesagne (Br), di fatto domiciliato in Martina Franca presso una comunità di recupero, condannato ad espiare mesi 9 di reclusione perché riconosciuto colpevole di guida in stato di ebbrezza alcolica;

sottoposti alla detenzione domiciliare:

– un 58enne di Monteparano (Ta), condannato ad espiare giorni 13 di reclusione perché riconosciuto colpevole di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Nel medesimo contesto venivano denunciati in s.l.:

– un 36enne barese, in quanto, all’esito di una perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di arnesi atti allo scasso;

– un 41enne di Martina Franca, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, per aver violato le prescrizioni imposte dal citato provvedimento, poiché colto in compagnia di persone estranee al proprio nucleo famigliare;

– un 19enne di San Giorgio Jonico (Ta), per ricettazione, in quanto controllato alla guida di ciclomotore con telaio avente la matricola abrasa, privo di targa e di copertura assicurativa;

– un 43enne di Martina Franca, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, per aver violato le prescrizioni imposte dalla misura alla quale era sottoposto, in quanto sorpreso in compagnia di persone censurate;

– un 17enne di Martina Franca, per guida senza patente, in quanto colto alla guida di un’autovettura privo di patente di guida perché mai conseguita.

Infine, 3 soggetti sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti, in quanto durante le operazioni antidroga sono stati colti in possesso di modiche quantità di hashish.