Taranto – Corpo senza vita in periferia; Non paga consumazione, aggredisce barman

Le notizie

TARANTO, CORPO SENZA VITA DI UN UOMO ALLA PERIFERIA DELLA CITTA’

La notizia

Il corpo senza vita di un uomo anziano di 84 anni è stato trovato all’interno di un’auto alla periferia di Taranto.

CORPO SENZA VITA DI UN UOMO ALLA PERIFERIA DELLA CITTA’Il ritrovamento del corpo esanime dell’anziano signore

Il ritrovamento è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi nella zona di vegetazione sul prolungamento di Via Acton a poca distanza dal Comando della Polizia Locale ionica.

Stando a una prima ricostruzione, pare che l’uomo si sia tolto la vita, ma le cause del decesso sono ancora da chiarire

Loading...

Quando sono giunti i soccorsi per l’uomo non c’era più nulla da fare, da chiarire le cause del decesso, stando a una prima ricostruzione pare che la vittima si sia tolta la vita, per accertare quanto accaduto sul posto sono intervenuti i Carabinieri.

Taranto – NON PAGA LA CONSUMAZIONE E AGGREDISCE BARMAN; La nota stampa e la relativa notizia

Esige bevande senza pagarle e poi aggredisce il barman: in manette un 28enne mauritano.

L’arresto del 28enne originario della Mauritania e residente a Matera

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Taranto hanno arrestato, in flagranza di reato, per tentata estorsione, lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale, un 28enne, originario della Mauritania, residente a Matera.

I militari sono intervenuti nel centralissimo quartiere Borgo del capoluogo ionico, ove, poco prima, il 28enne, dopo aver chiesto ed ottenuto delle bevande in due bar della zona, si rifiutava di pagarle peraltro minacciando ripetutamente i gestori ed alcuni avventori presenti intervenuti proprio in difesa degli esercenti; in una circostanza il mauritano, dopo il diniego da parte del barman, reagiva violentemente sferrando a quest’ultimo un pugno in pieno volto che gli procurava lievi lesioni.

L’intervento dei militari

I Carabinieri, dopo le segnalazioni giunte al 112, intervenivano sul posto dove raccolte le testimonianze delle vittime e dei testimoni, si ponevano alle ricerche del 28enne che nel frattempo si era dato alla fuga per le vie limitrofe.

Il 28enne è stato fermato, individuato e, successivamente, tradotto presso la casa circondariale del capoluogo ionico

Individuato e fermato in breve tempo, l’uomo, che peraltro opponeva una strenua resistenza nei confronti dei militari nel tentativo di sottrarsi al controllo, veniva ammanettato e portato in caserma ove veniva dichiarato in arresto. Il 28enne, al termine delle formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria