Taranto – Incidente mortale, tragico il bilancio

Una donna di 54 anni ha perso la vita, 6 i feriti

Incidente mortale, il bilancio è alquanto tragico: muore una donna, sei, invece, i feriti

Il grave sinistro stradale si è verificato lunga la Strada Statale 100, ovvero la carreggiata che collega il capoluogo ionico a Bari

Una vera e propria tragedia quella verificatasi sulla Strada Statale 100, nello specifico, la carreggiata che congiunge la città bimare e Bari.

Il luogo esatto in cui si è verificato l’incidente mortale (in provincia di Taranto)

L’incidente stradale mortale, dianzi riportato, si è verificato, per la precisione, in Località San Basilio, vale a dire nell’ambito della circoscrizione territoriale di Mottola.

I mezzi e le vetture coinvolte nel sinistro stradale, la povera donna che ha perso la vita e i feriti

Stando a quanto trapelato, sarebbero ben cinque i mezzi coinvolti nel sinistro (auto e furgoni).

Loading...

A seguito del violento impatto venutosi a creare, ha perso la vita una donna di cinquantaquattro anni, la quale era originaria di Francavilla Fontana (nel brindisino).

Purtroppo, al momento non si conoscono le condizioni dei sei feriti.

Sul luogo del sinistro, avvenuto nel pomeriggio di oggi, venerdì 12 gennaio, sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Taranto e la Polizia Stradale

Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco del capoluogo ionico e la Polizia Stradale, giunti prontamente sul luogo della tragedia.

Il tragico incidente si è verificato nel pomeriggio di oggi, venerdì 12 gennaio.

Consigli e riflessioni

Un’altra sgradevole notizia che fa riflettere molto sul sinistro in questione (e non solo).

In tal caso, appare sempre doveroso ricordare ai conducenti dei vari mezzi di:

porre la massima attenzione e di non superare i limiti di velocità (non solo quelli imposti dalla provincia, ma, anche, quelli imposti dalla propria coscienza);
non assumere sostanze che possono alterare lo stato psico-fisico del conducente;
non mettersi alla guida se si è stanchi;
restare sempre vigili e attenti alla segnaletica orizzontale e verticale, oltre che rispettare le norme stradali.

Statistiche

Solo mercoledì scorso, 10 gennaio, una vettura si è ribaltata sulla Circummarpiccolo e un uomo di circa sessanta anni avrebbe perso la vita in via Dante a Taranto.

Molteplici tragedie susseguitesi nel capoluogo ionico e, tutte, a breve distanza l’una dall’altra.

Le statistiche relative agli incidenti stradali che, nell’ultimo periodo, stanno interessando il capoluogo ionico e l’intera provincia

Difatti, sabato 25 novembre, un terribile impatto, avvenne alle ore 22,30 circa sulla SS7 (il terribile schianto si è verificato sulla strada statale che collega Taranto a Massafra e, più precisamente, all’altezza dell’Ilva), fece registrare un bilancio che, per l’ennesima volta, si rivelò “pesante”.

E, ancora, il sinistro stradale avvenuto il 22 novembre sulla Strada Provinciale che collega San Giorgio Jonico a Pulsano, ove il Consigliere Indipendente, Angelo Di Lena, rammentò la pericolosità della suddetta carreggiata.

Infine, il terribile incidente mortale avvenuto, poco dopo le ore 13,00 circa del 6 dicembre, sulla Strada Provinciale 42, nello specifico, la carreggiata che collega Massafra a Crispiano, in prossimità della comunità Airone, ove due persone persero la vita e quello avvenuto il 10 dicembre e l’incidente mortale avvenuto il 19 dello stesso mese.