Taranto – Paura nella notte in via Minniti (Foto); Arresto per estorsione

Le notizie di oggi

Taranto, ORDIGNO ESPLODE NELLA NOTTE IN VIA MINNITI (LE FOTO)

La notizia

Paura nel cuore della notte in Via Minniti a Taranto, un potente boato ha svegliato i tarantini.

ORDIGNO ESPLODE NELLA NOTTE IN VIA MINNITI (FOTO)

Ignoti hanno fatto esplodere un ordigno, molto probabilmente di fabbricazione rudimentale, sul marciapiede dell’arteria del centro cittadino nei pressi di un portone quasi all’angolo con Via Bruno.

I danni dovuti alla deflagrazione

La deflagrazione ha danneggiato la struttura del portone d’ingresso di uno stabile ed ha causato la rottura di alcuni vetri di due auto parcheggiate a poca distanza dal luogo dove si è verificata l’esplosione.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione Volante della Questura di Taranto e gli uomini della Polizia Scientifica, sono stati effettuati i rilievi necessari per avviare le indagini.
Pare che l’ordigno contenesse, cinque grossi petardi con all’interno chiodi e viti, fortunatamente al momento della deflagrazione (avvenuta poco prima dell’una della scorsa notte) non vi erano passanti e non ci sono stati feriti.
Gli inquirenti indagano per individuare coloro che hanno posizionato la bomba e chiarire se si è trattato di un gesto intimidatorio, al momento non si conoscono ulteriori particolari.

SAN GIORGIO JONICO, UN ARRESTO PER ESTORSIONE – LA NOTA STAMPA

I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno arrestato, in flagranza del reato di estorsione un 25enne di Roccaforzata.

Il furto e la successione dei fatti avvenuti

Ieri mattina in agro di Carosino era stata rubata l’autovettura di un 23enne del posto che, con la speranza di reperire informazioni utili al rintraccio dell’auto, si rivolgeva al 25enne, il quale si offriva quale intermediario per il ritrovamento e la successiva restituzione dell’autovettura, chiedendo in cambio un corrispettivo pari a € 1.500,00 in contanti.
I Carabinieri della Stazione di San Giorgio Jonico, appresa la notizia, hanno organizzato, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Martina Franca, un servizio di osservazione finalizzato ad accertare quanto denunciato dal 23enne.
Gli operanti, appostati in prossimità del luogo pattuito per la consegna del denaro, hanno bloccato il 25enne subito dopo che aveva ricevuto dal 23enne una busta contenente € 210,00 in contanti.
Il 25enne di Roccaforzata, al termine delle formalità di rito è stato arrestato per estorsione, su disposizione dell’A.G., ed è stato, successivamente, tradotto presso la Casa Circondariale del capoluogo ionico.

La somma di denaro è state restituita all’avente diritto, indagini in corso

La somma di denaro è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto, mentre sono in corso le indagini finalizzate al rintraccio del veicolo.

Potrebbero interessarti anche