Taranto – Traffico di droga, 6 arresti

Sei arresti per traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti

Blitz della Guardia di Finanza, sei arresti per traffico di droga

La nota stampa della Guardia di Finanza

Nella mattinata odierna, mercoledì 17 gennaio, i militari del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Taranto hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti dei tarantini: D.T.A., di anni 39 e Q.M., di anni 43;
domiciliari, nei confronti di P.G., di anni 41, B.A., di anni 29, M.G., di anni 39, anch’essi tutti di Taranto e del 48enne P.G. originario di San Giorgio Ionico.

Il provvedimento è stato emesso a seguito di una indagine condotta dalla GdF, dopo un sequestro di diverse dosi di cocaina e hashish a uno dei sei arrestati

Il provvedimento è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto – dott.ssa Vilma Gilli, su proposta del Sostituto Procuratore della Repubblica – dott.ssa Lucia Isceri, nell’ambito di una indagine condotta dalle Fiamme Gialle, originata da un precedente sequestro di diverse dosi di cocaina e hashish proprio nei confronti del citato D.T.A..

L’arresto del 39enne, trovato in possesso di stupefacenti, materiali per il confezionamento, contanti e un’agenda con i nominativi degli acquirenti e delle cifre derivanti dall’attività delinquenziale

In tale circostanza, l’uomo di 39 anni fu tratto in arresto perché trovato in possesso, oltre che dei suindicati stupefacenti, anche di un bilancino di precisione, di materiale per il confezionamento delle medesime sostanze, di 5.700 euro in contanti e di un’agenda riportante nomi di acquirenti e annotazioni giornaliere di cifre corrispondenti a somme di denaro provento dell’attività’ delinquenziale. Al riguardo fu quantificato un illecito guadagno di circa 2 mila euro settimanali.

Gli approfondimenti hanno convalidato e individuato una ramificata attività di spaccio concepita dai suddetti e, al contempo, altre 8 persone sono indagate a piede libero per lo stesso procedimento penale

I conseguenti approfondimenti, anche tecnici, hanno consentito pertanto di individuare una ramificata attività di spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere dalle predette persone nella città di Taranto, coadiuvate da altre 8 persone tutte indagate a piede libero nel medesimo procedimento penale.

I contatti telefonici con gli acquirenti, gli orari e i luoghi in cui avveniva lo spaccio

Nel corso di detti approfondimenti, sono risultati frequenti contatti telefonici sia tra gli indagati e sia con i potenziali acquirenti, tutti finalizzati alle cessioni di droga.

Durante le conversazioni telefoniche, volutamente dissimulate dagli interlocutori, sono stati pianificati gli incontri, specie in orari notturni, negli abituali luoghi di spaccio del capoluogo.

Il reato – traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti

Il reato contestato ai predetti responsabili è quello di traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, in concorso.

Potrebbero interessarti anche