Terribile terremoto scuote il centro Italia

th

Un terribile terremoto ha sconvolto nelle prime ore di ieri mattina, verso le 3:36, il centro Italia, in particolare la zona vicino al piccolo comune di Amatrice, e al situazione al momento è drammatica perché il lavoro di rimozione delle macerie dei tanti edifici crollati e di ricerca dei sopravvissuti è enorme e la zone ancora da controllare sono tantissime. Interi comuni e frazioni sono ancora isolati e le stradine strette dei piccoli borghi medioevali sono intasate dalle macerie degli edifici crollati e questo rende molto difficile il lavoro dei soccorritori e dei tanti volontari accorsi prontamente per dare una mano ai Vigili del Fuoco.

La scossa più forte è stata di magnitudo 6.1, ma lo sciame sismico non si è ancora fermato e in tutto fino ad adesso sono state avvertite ben 250 scosse, alcune anche di forte intensità che hanno nuovamente scatenato il panico nella popolazione della zona. Gli abitanti delle aree colpite hanno appena passato la loro prima notte nelle tende e nei container allestiti per l’occasione e si susseguono ininterrotte le scene di disperazione di chi ha perso i propri cari e le proprie cose in quei terribili attimi quando la terra ha tremato forte.

Loading...

Le ricerche continuano senza sosta, ma il bilancio delle vittime si sta aggravando sempre di più e gli ultimi dati parlano già di 247 persone che hanno perso la vita e di centinaia di dispersi ancora sotto le macerie nelle zone ancora isolate perché irraggiungibili a causa di strade e ponti crollati.  Vigili del Fuoco, uomini e donne della Protezione Civile, con l’aiuto anche di cani appositamente addestrati stanno continuando a cercare sotto le macerie degli edifici crollati e gravemente lesionati, e si spera sempre di ritrovare altre persone vive; si stima che nello storico Hotel Roma di Amatrice ci fossero oltre 80 ospiti di cui non si hanno più notizie.

I piccoli borghi medioevali ni questi giorni ancora di vacanze erano  affollati di turisti, anche stranieri, e questo di sicuro non potrà che aggravare il bilancio delle vittime; ad Amatrice era in programma nei prossimi giorni la sagra dei famosi spaghetti all’amatriciana, che ogni anno attira in quelle zone moltissimi turisti e curiosi.

Tutti siamo invitati a donare sangue e generi di prima necessità come coperte per la notte, cibo e medicinali; si possono donare 2 o 5 euro tramite il numero solidale 45500.

 

   

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com