Traghetti Sardegna: prenotazioni, offerte e cosa vedere

Traghetti Sardegna 2019: da Livorno, Genova e dagli altri principali porti italiani. Cosa vedere in Sardegna.

traghetti sardegna

Un bel modo di raggiungere la Sardegna è certamente quello via mare.

Traghetti Sardegna 2019: i vantaggi

Oltre all’indiscutibile bellezza della traversata, che è già in sé un’esperienza turistica, ci sono numerosi vantaggi:

  • la possibilità di portare a bordo il proprio mezzo di trasporto: si può visitare la Sardegna muniti di tutti i confort portati con voi da casa (vari outfit, attrezzatura fotografica e perché non qualche strumento musicale con cui allietare la vacanza?) e muoversi in totale indipendenza;
  • i collegamenti diurni e notturni grazie a traghetti sardegna consentono di partire negli orari più comodi al viaggiatore, perfettamente adattabili alle esigenze di lavoratori e vacanzieri, che potranno alloggiare nelle poltrone o in comode cabine;
  • i servizi extra: aree ristorazione (bar e ristoranti) che consentono un viaggio in totale tranquillità e aree gioco per i più piccoli;
  • inoltre, prenotando in anticipo è possibile approfittare di offerte veramente convenienti dal punto di vista economico.

La collocazione geografica della Sardegna proprio al centro delle acque del Mediterraneo, si rivela perfetta per potere essere raggiunta agevolmente via mare dai principali porti italiani, come Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, Napoli e Palermo.

La durata del viaggio è diversa a seconda del porto di partenza, ma la media è di 6/7 ore. La traversata notturna può arrivare alle 12 ore di navigazione per i porti più distanti, ma rimane comunque una scelta estremamente comoda e molto apprezzata per guadagnare un giorno lavorativo o per essere già la mattina presto alla meta di destinazione.

Traghetti Sardegna: cosa vedere appena attraccati, nel Nord Est

Tre dei principali attracchi in Sardegna sono Santa Teresa GalluraPorto Aranci e Olbia, nel Nord Est della Sardegna. Questa costa è di una bellezza tale da essere divenuta una delle mete turistiche più apprezzate dai vip.

Le coste frastagliate si aprono sul mare turchese della Costa Smeralda e su piccole calette che nascondono una sabbia quasi impalpabile.

La Costa Smeralda è un vero paradiso terrestre, raggiungibile in poche ore.

A Santa Teresa Gallura alle magnifiche spiagge di Rena Bianca e alla vicina Rena Majori si affianca un borgo incantevole, dominato dalla storica Torre di Longosardo. Davanti all’Arcipelago de La Maddalena, a Palau, potrai fare anche tu un selfie con la roccia a forma di orso che da secoli domina la baia. Nell’isola di Caprera potrai unire una tipica gita in barca fra fondali trasparenti alla visita della casa di Giuseppe Garibaldi. Per essere totalmente a contatto con la natura c’è anche da vedere il Parco Marino di Tavolara. Per un’esperienza vip è d’obbligo un salto a Porto Cervo dove il mare si mischia con boutique eleganti. Infatti la Sardegna e la Costa Smeralda sono mete molto ambite da personaggi del jet set dello spettacolo.

Il nome di Golfo Aranci deriverebbe da un’errata interpretazione di Gulfu di li Ranci (che significa invece golfo dei granchi) o dal nome della spiaggia sos Aranzos. Il paese si estende su una lingua di terra in mezzo al mare, ideale per diving e per il trekking all’interno di un’oasi naturalistica. Il promontorio è sormontato da un faro, il “Semaforo della Marina militare”, celebre per gli esperimenti di Guglielmo Marconi (1932). In onore del geniale inventore è stata eretta in paese la Colonna di Luce, scultura in granito. La festa più sentita, l’Assunzione, è a Ferragosto, associata alla sagra del pesce. Ci sono oltre venti spiagge tra cui le Cinque Spiagge, affacciate sul paese, una di seguito all’altra.

golfo aranci sardegnaIl nome Olbia significa “felice”. La necropoli punico-romana (poi cristiana), comprendente 450 tombe, è confluita nel museo della necropoli che si trova ai piedi dell’altare della suggestiva basilica di san Simplicio. Molti reperti rinvenuti negli scavi, tra cui un tesoro di quasi 900 monete d’oro, sono custoditi nel museo Archeologico, sull’isolotto di Peddone. Nelle celebrazioni per la Festa di san Simplicio, il patrono della città, rientra il palio della Stella. Le prime testimonianze dell’uomo sono attestate dal 4000-3500 a.C.: dolmen, menhir e circoli megalitici. La città porta anche le tracce dell’età del Bronzo, con circa 50 insediamenti nuragici, tra cui la tomba di Giganti di su Monte de s’Aba, il nuraghe riu Mulinu, il villaggio di Belveghile e il pozzo sacro di sa Testa.

E’ stata, inoltre, luogo del ritrovamento del relitto ”il piroscafo Postale Tripoli”, affondato nel 1918.

Traghetti Sardegna: cosa vedere appena attraccati, nel Nord Ovest

La costa nord occidentale della Sardegna, raggiungibile tramite Porto Torres, ha il profumo dei cespi di mirto, del cisto e del corbezzolo.

Castelsardo è un’antica rocca rocca difensiva, caratterizzata dalla presenza del castello dei Doria, che sorge di fronte al mare. Nel promontorio di Capo Falcone, a Stintino, il falco pellegrino dà vita ai suoi piccoli.
Nell’immediato entroterra c’è Sassari, antica città regia ricca di arte e natura, punto di riferimento più importante del nord della Sardegna. A Sassari meritano di essere visitati il Museo Sanna, ricco di reperti storici, la Fontana di Rosello e Piazza d’Italia.

Ad Alghero è possibile passeggiare lungo i bastioni del porto. Nel suo litorale, detto Riviera del Corallo, vive la maggiore colonia di corallo della qualità più pregiata. E’ possibile visitare anche il Museo del Corallo. La spiaggia più nota di Alghero è Le Bombarde, meta di famiglie ma anche di appassionati di surf. Gran parte della costa è protetta dall’area marina di Capo Caccia – Isola Piana, dove sono custoditi centinaia di tesori, tra cui la grotta di Nettuno, dove i riflessi dell’acqua creano giochi di luce sulle pareti, dove la natura ha creato sale di stalattiti e stalagmiti. E’ presente anche un fiabesco lago salato sotterraneo. Il centro storico è un labirinto di vicoli, le cui mura gialle delle case rievocano le origini catalane del paese. Durante la Settimana Santa è possibile osservare i riti religiosi della tradizione spagnola.

Porto Torres si affaccia sul mare al centro del golfo dell’Asinara. Nel porto internazionale spicca l’imponente Torre aragonese (1325), strumento difensivo e faro, oggi sede di mostre. Antenata di Porto Torres era Turris Lybisonis, colonia romana detta Iulia perché fondata da Cesare o Ottaviano.

porto torres
La domus patrizia di Orfeo (I-III d.C.), le terme Pallottino e Maetzke e il ponte età di imperiale che sovrasta il fiume Mannu portano le tracce del passato romano della città. E’ possibile ammirare Tanca Borgona, necropoli imperiale e paleocristiana e il complesso funerario di via Libio.

Su Crucifissu Mannu è invece una necropoli con 22 tombe che abbracciano un arco temporale da 3200 a 1600 a.C. Nella seicentesca cripta della Basilica di S. Gavino sono custodite le reliquie dei santi Gavino, Proto e Gianuario. La chiesetta di Balai Lontano, secondo leggenda, sarebbe luogo del martirio dei tre santi (303 d.C.), mentre il santuario di Balai Vicino luogo della loro prima sepoltura. Nei giorni di Pentecoste si celebra la Festha manna, cui sono associati eventi culturali, una sagra del pesce e la regata del Pescatore a vela latina. All’attività velistica tradizionale è dedicata anche La Bordeggiata di fine giugno. A settembre va in scena Voci d’Europa, festival internazionale di musiche polifoniche.

Traghetti Sardegna: cosa vedere appena attraccati, ad Est

La costa Est della Sardegna, raggiungibile tramite Arbatax, è un territorio spettacolare, dove la costa bassa e sabbiosa si alterna a giganteschi costoni.
Mufloni, asinelli e cinghiali vivono liberi fra i boschi di corbezzoli, lecci e querce del Supramonte, insieme all’aquila reale che nidifica sui picchi più alti.
Ad Arbatax sono degne di nota le spiagge di Porto Frailis e della Capannina, con le loro acque di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul mare. Le Rocce Rosse sono un esempio spettacolare di porfido naturale, che offre un suggestivo contrasto cromatico con il colore del mare. Le Rocce Rosse sono anche lo scenario del festival musicale Rocce Rosse Blues.

Traghetti Sardegna: cosa vedere appena attraccati, nel Sud

La Sardegna meridionale, raggiungibile tramite Cagliari, con le sue spiagge tropicali e i borghi ricchi di cultura, è una delle tappe preferite dal turismo internazionale. Porto Pino è circondata non solo da acque cristalline ma da pini di Aleppo, querce e ginepri. Iglesias, con le sue miniere e antiche chiese, è la regina delle rievocazioni medievali. Pula, con le sue animate piazzette e il patrimonio artistico dell’area archeologica di Nora, è un viaggio non solo tra la natura ma anche nel tempo.

Cagliari è la città principale dell’Isola nonché porta d’accesso della Sardegna. Il quartiere Castello sorge sul colle più alto, caratterizzato da antichi bastioni, oggi terrazze turistiche, e da pittoresche stradine su cui si affacciano dimore nobiliari, oltre alla cattedrale di santa Maria. Di grande fascino sono le torri medievali di ingresso al castello, dell’Elefante e di san Pancrazio.

Nel quartiere Villanova ogni anno a Pasqua si respira un’aria di appassionata devozione durante la Settimana Santa. Il quartiere Marina, nato per accogliere pescatori e mercanti, è simbolo di una città multietnica. L’altro quartiere storico di Stampace si colora ogni primo maggio per la Festa di sant’Efisio, appuntamento atteso da tutta l’Isola.

La Sardegna e Cagliari sono anche buona cucina: piatti tipici sono gli spaghetti con bottarga e carciofi, la burrida, a base di gattuccio di mare e noci, e la fregula con cocciula, palline di semola con le vongole.

Traghetti Sardegna: compagnie di navigazione e tratte

La Sardegna è agilmente raggiungibile via mare anche da Corsica, Francia e Spagna, denotando la forte impronta internazionale dell’isola. Questo significa anche che, una volta visitata la Sardegna, si può prolungare il viaggio da S.Teresa Gallura, Golfo Aranci e Porto Torres verso famose città estere quali Barcellona, Nizza, Tolone, Ajaccio, Porto Vecchio e Bonifacio.

I collegamenti con la Sardegna sono garantiti giornalmente da compagnie di navigazione come Moby Lines, BluNavy, Tirrenia, Sardinia Ferries, GNV e Grimaldi Lines.

MOBY LINES OFFRE LE TRATTE:
da Genova verso Olbia, Porto Torres e Arbatax;
da Livorno a Olbia;
da *Piombino a Olbia;
da Civitavecchia verso Olbia, Arbatax e Cagliari;
da Napoli a Cagliari;
da Palermo a Cagliari

e dalla SARDEGNA ALLA CORSICA da Santa Teresa di Gallura a Bonifacio.

*stagionalmente, coprendo il periodo che va da giugno a metà settembre.

La compagnia garantisce una vasta serie di servizi: sala giochi, solarium, area shopping,show lounge/piano bar, cinema e tv, piscina, wi-fi e un’area riservata ai bambini. Inoltre c’è una vasta scelta anche per mangiare: ristorante à la carte, self service, pizzeria, caffetteria/snack bar e lido bar.

ANCHE LA BLU NAVY COLLEGA SANTA TERESA DI GALLURA A SAN BONIFACIO.

TIRRENIA OFFRE LE TRATTE:
da Genova verso Olbia, Porto Torres e Arbatax;
da Civitavecchia verso Olbia, Arbatax e Cagliari;
da Napoli a Cagliari;
da Palermo a Cagliari

e IN SARDEGNA:
da Cagliari a Arbatax;
da Olbia a Arbatax.

Di questi collegamenti risultano attivi tutto l’anno, con partenze di norma bisettimanali, Genova – Porto Torres, Napoli – Cagliari e Palermo – Cagliari, mentre gli altri coprono le tratte durante l’alta stagione.

L’area gioco è attrezzata con tanti giochi, tavolini per disegnare e TV dove guardare i cartoni animati. Per i più piccoli, è anche disponibile un menù apposito al ristorante, con matite colorate in omaggio. Tutta la famiglia potrà usufruire di ristoranti à la carte e self service dove trovare anche prodotti stagionali e croissanteria. Per viaggiare sono disponibili poltrone e cabine, anche per i viaggi diurni. Per intrattenersi, sono disponibili cinema, televisione e aree shopping con eleganti boutique di bordo.

SARDINIA FERRIES/CORSICA FERRIES OFFRE LE TRATTE:
da Livorno verso *Golfo Aranci e Porto Torres;
da Piombino verso Golfo Aranci e Porto Torres;

DALLA SARDEGNA VERSO CORSICA:
da Golfo Aranci verso Ajaccio e Porto Vecchio;
da Porto Torres verso Ajaccio e Porto Vecchio;

DALLA SARDEGNA VERSO FRANCIA:
da Golfo Aranci verso Nizza e Tolone;
da Porto Torres verso Nizza e Tolone.

*soltanto nel periodo di alta stagione.

Anche qui troviamo i servizi offerti dalle precedenti compagnie.

GNV OVVERO GRANDI NAVI VELOCI SI OCCUPA INVECE DELLE TRATTE:
da Genova a Olbia (durante l’alta stagione);
da Genova a Porto Torres tutto l’anno, garantendo anche tre partenze settimanali notturne.

E’ possibile usufruire di una tariffa scontata per i residenti/nativi sardi, applicabile a residenti e/o nati in Sardegna, ai familiari inclusi nello stato di famiglia (anche se viaggiano in assenza della persona residente o nativa accompagnando il biglietto allo stato di famiglia o all’autocertificazione) e veicoli al seguito (anche se di proprietà di non residente).

LA GRIMALDI LINES COLLEGA:
Civitavecchia a Porto Torres e Olbia;
Livorno a Olbia.

e LA SARDEGNA CON LA SPAGNA:
Porto Torres a Barcellona, dando l’opportunità al visitatore di vedere la bellissima città catalana.

Traghetti per la Sardegna: offerte

Scelta una tra le numerose tratte, che coprono buona parte dei porti continentali italiani e sardi, non resta che contattare la compagnia oppure valutare le tante offerte, sconti e promozioni online presenti durante tutto l’arco dell’anno. È sufficiente selezionare dati quali il porto di arrivo e di partenza per garantirsi una serie importanti di offerte.

Per i traghetti Sardegna esistono soluzioni estremamente interessanti se si viaggia in famiglia, si possono confrontare varie soluzioni di viaggio, aggiornate costantemente, per trovare la più adatta e conveniente. E’ consigliabile comunque prenotare con largo anticipo per usufruire di molte offerte.

Ci sono proposte attraenti come quelle che considerano anche la presenza di bimbi, che possono viaggiare a metà prezzo e in alcune occasioni anche gratis o quelle riguardanti le cabine familiari quadruple, accompagnate da una serie di sconti famiglia da utilizzarsi per fruire di tutti i servizi presenti a bordo. Da valutare sono anche i traghetti per la Sardegna low cost, garanzia di ulteriore risparmio sulla prenotazione.

Potrebbero interessarti anche