Trionfo elettorale per Lega e M5S

I primi risultati definitivi

Le elezioni politiche che si sono svolte ieri hanno visto senza dubbio il trionfo della Lega di Salvini e del Movimento 5 stelle di Di Maio. Le due formazioni politiche si sono affermate con ottimi risultati, la Lega prevalentemente al nord ed il Movimento 5 stelle prevalentemente al centro sud della nostra penisola.

Se si guarda al risultato delle coalizioni, cioè i partiti che alle elezioni si sono presentati in gruppo, è il centrodestra a prevalere con la percentuale del 37,25%, mentre la coalizione avversaria di centrosinistra si è fermata alla percentuale del 22,92%. Gli analisti stanno cercando ci capire quali sono i meccanismi che hanno spinto gli elettori a votare per due formazioni politiche che di solito vengono considerate estremiste e ad abbandonare i partiti considerati più moderati.

I temi più dibattuti durante la campagna elettorale sono stati l’immigrazione e la sicurezza; questi temi sono da sempre molto sentiti dagli elettori leghisti che chiedono una gestione migliore dei flussi migratori e maggiore sicurezza soprattutto nelle aree periferiche più estreme delle grandi città. Anche gli elettori del Movimento 5 stelle hanno a cuore questi temi ad hanno punito i partiti tradizionali considerati non in grado di fare fronte alle nuove sfide globali.

Loading...

I due leader, Di Maio e Salvini, questa mattina hanno ringraziato i loro elettori ed hanno sin da subito smentito ogni ipotesi di future alleanza tra loro; entrambi sono più che convinti che riusciranno a trovare i numeri necessari per formare una maggioranza solida in grado di esprimere un governo stabile in entrambi i rami del Parlamento. Adesso toccherà al capo dello Stato Mattarella decidere dopo le consultazioni a chi dare l’incarico esplorativo per formare un nuovo governo.

Quest’anno le operazioni di voto sono state particolarmente lente e si sono formate presto lunghe code ai seggi; il tagliando antifrode apposto sulle schede che doveva essere tolto direttamente dal presidente di seggio, che doveva anche trascrivere il codice di ogni tagliando, ha senza dubbio complicato le cose e rallentato il voto. Alcuni elettori hanno aspettato anche un’ora prima di potere esprimere la loro preferenza.

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche