Turismo, il Ministro Franceschini: “Le vacanze si faranno”. Prevista una tax credit

"Entro la settimana ci saranno prescrizioni e in base ai dati stabiliremo quando sarà possibile ripartire"

Franceschini:
PhotoCredit: Pixabay

Questa estate le vacanze si faranno, saranno diverse, dovremo usare le misure di distanziamento, le mascherine, la sanificazione ma le vacanze si potranno fare“. E’ così che esordisce, durante l’informativa al Senato, il ministro per i beni culturali e il turismo Dario Franceschini.

La questione “vacanze”

Così come ha dichiarato ieri: “Il settore del turismo è in ginocchio“. Il ministro ha toccato una delle tematiche più delicate di questo periodo. Com’è normale che sia, con l’arrivo delle belle giornate, cresce la voglia d’estate. Ed è proprio questo il punto: Franceschini ha ritenuto opportuno fare il punto della situazione, informando che mentre il turismo sta affrontando il tracollo, il ministero del turismo sta cercando le soluzioni più idonee.

Purtroppo Franceschini è più che consapevole della delicatezza della questione “vacanze”, di fatto, ricorda che l’emergenza Covid-19, sebbene abbia colpito tutta l’economia, comporterà ripercussioni più lunghe in questo settore, soprattutto per il blocco a livello internazionale.
Lui è del parere che: “Siamo ben oltre lo stato di crisi per questo settore che sarà in crisi almeno fino a luglio. Qui siamo in uno stato di stracrisi”.

Il piano del ministero del turismo

Nell’informativa di oggi, il ministro ha riaffrontato il discorso e ha assicurato di aver sollecitato l’UE per l’istituzione di regole e prescrizioni sanitarie comuni. Per quanto riguarda la situazione italiana, entro questa settimana dovrebbero arrivare delle prescrizioni da parte del comitato tecnico-scientifico per la riapertura delle attività, “in particolar modo quelle balneari“. Sempre in quest’ottica Franceschini ha spiegato che il Governo sta ragionando su come aiutare le famiglie con reddito medio-basso e le imprese turistiche. La soluzione sarebbe un tax credit vacanze da poter spendere nel 2020, “proprio in strutture ricettive italiane“.

Nel mirino degli aiuti rientrano anche gli stagionali, gli alberghi e “tutte quelle attività imprenditoriali legate al turismo“.
Il ministro comunque rassicura che le prime risposte a riguardo arriveranno nel corso della settimana, così da poter stabilire una possibile ripartenza.

Simona Esposito
Sono Simona Esposito, una giovane giornalista, dall’indole creativa e professionale. Appassionata riguardo tutto ciò che concerne l’innovazione, la comunicazione e la tecnologia, con l’attitudine all'approfondimento, all'analisi e all’indagine. Il mio motto è: “Il successo non è la chiave della felicità. La felicità è la chiave del successo. Se ami quello che stai facendo, avrai successo”.