Uccide il ladro in azienda, indagato. Aveva subito 38 furti

La triste storia di Fredy

Fredy Pacini è un uomo onesto che paga le tasse, ha sempre fatto il gommista e non si è mai lamentato più di tanto. La vita stava scorrendo tranquillamente, con i suoi alti e bassi come è naturale, ma tutto sommato la sua era un’esistenza tranquilla.

Negli ultimi mesi però qualcosa è cambiato, tutto è diventato più difficile; i continui furti hanno esasperato l’uomo che non ce la faceva più ed aveva fatto anche degli appelli disperati in televisione per avere aiuto. La situazione era veramente drammatica: ogni furto nuovi danni e tanta, tanta frustrazione. Fino alla tragedia per tutti.

Ucciso il ladro

Una notte il signor Fredy sente un rumore che conosce molto bene, già sentito troppe volte: i ladri stanno infrangendo una vetrata con una mazza.

A quel punto scende immediatamente, va al piano di sotto del magazzino e avrebbe sparato d’istinto contro un ventinovenne moldavo colpendolo agli arti inferiori e centrando l’arteria femorale. Fredy, ossessionato dai furti e il giovane moldavo malvivente si sono trovati faccia a faccia e a quel punto un commerciante già derubato troppe volte con i nervi a fior di pelle non poteva che sparare. Sparare vuol dire difendersi nel suo caso, è la difesa di un uomo esasperato.

Indagato per eccesso di difesa

Adesso il commerciante è indagato per eccesso di difesa. Una vera umiliazione per Fredy, passato dal danno alla beffa. Viene da chiedersi come si può condannare un uomo che ha sempre svolto il suo lavoro senza fiatare, che si è sempre chinato di fronte alle avversità della vita.

Se le autorità avessero protetto il povero Fredy, se gli avessero risparmiato tutti quei furti, molto probabilmente non sarebbe successo niente. Se il ventinovenne moldavo fosse stato condannato con la massima severità avrebbe probabilmente smesso di fare il malvivente e si sarebbe trovato un lavoro onesto.

 

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche