Ucciso in un raid in Siria un jihadista francese

Charaffe-al-Mouadan-300x225

 

 

Loading...

Il ragazzo che appare nella foto è Charaffe al Mouadan, jihadista francese da tempo sotto stretta sorveglianza dei servizi segreti e accusato di essere uno degli ispiratori degli attacchi che hanno sconvolto e insanguinato Parigi il 13 novembre. Il giovane di ventisette anni sarebbe stato in stretto contatto con Samy Amimour, uno dei kamikaze responsabili della strage al Bataclan; i due si sarebbero conosciuti in una periferia francese e poi sarebbero andai insieme in Siria.

Proprio in Siria i due avrebbero incontrato alcuni dei capi del sedicente Califfato e si sarebbero radicalizzati a tal punto da progettare gli attentati che hanno provocato più di 130 vittime nella capitale francese. Charaffe al Mouadan, con il nome di battaglia di Suleyamane, avrebbe partecipato a raduni di combattenti islamisti insieme a molti altri foreign fighters e gli sarebbero state insegnate le tecniche di combattimento tipiche della jihad.

Alcuni dei sopravvissuti alla carneficina del Bataclan avrebbero sentito più volte il nome di Suleyamane e così le forze di sicurezza hanno potuto collegare il giovane ai fatti del 13 novembre. Charaffe al Mouadan è stato ucciso proprio ieri in Siria insieme a molti altri responsabili dello Stato islamico in un raid aereo della coalizione internazionale a guida statunitense.

Questo raid è un importante successo nella lotta al terrorismo, anche se il lavoro da fare per sconfiggere gli uomini in nero del Califfato è ancora tanto e la battaglia per la riconquista di Mossul si preannuncia lunga e faticosa. Gli attacchi degli islamisti intanto continuano e proprio questa mattina alcuni turisti sono stati vittime di una sparatoria in Daghestan, mentre visitavano la fortezza di Naryn-Kala patrimonio dell’UNESCO. Uno dei turisti sarebbe morto. mentre altri undici sono stati portati in ospedale; sul posto sarebbero state trovate 67 cartucce di vario calibro.

Le autorità hanno prontamente aperto le indagini sull’accaduto e si sospetta di alcuni gruppi di estremisti islamici legati allo Stato islamico presenti nella zona.

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com