USA 2020, Elizabeth Warren si ritira dalla corsa alla Casa Bianca

Elizabeth Warren arresta la corsa alla casa bianca

Photocredit: https://it.wikipedia.org/wiki/Elizabeth_Warren

Presidenziali USA: La senatrice del Massachussets, Elizabeth Warren ha arrestato la sua corsa per le presidenziali 2020. La senatrice ha preso questa decisione in seguito ai risultati deludenti del  Supertuesday. La Warren infatti non ha vinto in alcuno Stato, ed è arrivata addirittura terza nel suo stesso Stato di appartenenza, con il 17% dei voti.

I candidati democratici attualmente ancora in gara sono Joe Biden, ex vice di Obama, Bernie Sanders, senatore socialista del Vermont e Tulsi Gabbard anche se le sue speranze sono quasi nulle. La Warren appoggerà sicuramente uno tra Biden e Sanders, anche se attualmente non si conosce ancora la sua scelta. Biden è più moderato mentre Sanders “più a sinstra”.

I motivi della perdita dei consensi della senatrice

La professoressa di Harvard è stata il primo candidato fra i democratici, con l’appoggio della famiglia Kennedy e del New York Times, che l’aveva scelta per il suo endorsment. La Warren portava avanti delle posizione progressiste, chiedendo anche ai suoi rivali di non accettare soldi provenienti dai Pac, comitati elettorali per la raccolta fondi.

Inoltre, aveva in programma maggiori controlli su Wall Street e sui grandi monopoli, la lotta al cambiamento climatico con l’energia pulita, un aumento dei salari per i lavoratori e delle tasse per la popolazione più ricca. Grazie alle sue idee, era uno dei candidati più popolari, in testa ai sondaggi nazionali.

Negli ultimi mesi, però, la donna ha cambiato più volte idea sulla riforma della sanità, ed inoltre altri candidati erano riusciti a guadagnare più credito da parte della stampa. Gli elettori, inoltre, hanno ritento la lotta alla corruzione dei politici un tema poco urgente rispetto ad altre priorità del Paese.

Prima di lei avevano abbandonato la corsa alla Casa Bianca anche Pete Butttigieg, Amy Klobuchar e Michel Bloomberg .