Usa: le elezioni di Midterm inguaiano Obama

Obama

Il Midterm 2014 segna un punto di svolta negli equilibri politici made in Usa. I repubblicani hanno appena ottenuto un traguardo storico, riconquistando la maggioranza al Senato dopo otto anni di dominio democratico. La stampa internazionale incorona la vittoria del Grand Old Party e sancisce la fine dell’ era Obama, costretto a programmare gli ultimi due anni di mandato da “lame duck”, anatra zoppa senza una maggioranza al Congresso.

Nello specifico, i repubblicani hanno raggiunto la quota di 52 seggi in Senato, uno in più della cifra necessaria per disporre della maggioranza assoluta. Consolidata la presenza anche alla Camera, dove il GOP deteneva già la maggioranza, aggiornata ora a 240 seggi contro i 226 dei democratici. Una vittoria netta anche sul fronte dell’ investitura di 36 governatori: il Partito Repubblicano, che deteneva già 22 poltrone, è riuscito ad espugnare ai democratici roccaforti storiche come l’Illinois, lo Stato del presidente in carica.

Loading...

Un risultato netto, univoco, che sancisce la drastica bocciatura delle linee politiche dell’amministrazione Obama, rendendo lontano il ricordo dei giorni in cui la popolarità del presidente sfiorava il 60%. Come sottolinea La Stampa, il dato più rilevante riguarda la perdita di consensi che i democratici sembrano aver sofferto anche nella base più consolidata dell’ elettorato, nonostante il recente miglioramento della situazione economica e dei livelli generali di occupazione.

Si ripropone lo scenario del novembre 1994, quando a metà del primo mandato presidenziale, il democratico Bill Clinton si trovò a dover fronteggiare la perdita della maggioranza al Congresso. Due anni più tardi il canditato democratico riuscì ad ottenere il secondo mandato, trionfando con ampio margine sul rivale repubblicano Bob Dole. Un precedente “confortante” per il Partico Democratico, che in vista delle elezioni presidenziali del 2016 dovrà ridefinire strategie e linee politche, prendendo atto dei risultati del Midterm.