Venezia: la città d’arte aperta ai disabili

download

A breve anche i disabili saliranno sulla gondola per ammirare le bellezze di Venezia, la città lagunare, e lo faranno attraverso i suoi canali. La veduta delle architetture di Andrea Palladio, il Ponte dei Miracoli e la Cattedrale di San Marco, un accesso turistico migliore e una prospettiva più pittoresca. Il progetto, voluto dalla Gondolas 4 All di Mestre, dell’omonima onlus, è nato due anni e mezzi fa da un’idea di Alessandro Dalla Pietà ed Enrico Greifenberg, gondolieri del traghetto della Ferrovia. Non mancheranno gli sponsor che sono già numerosi, tra cui la Regione Veneto con una partecipazione di 50 mila euro, su proposta di Marino Finozzi, assessore regionale al turismo. L’assessore Finozzi vuole promuovere un turismo accessibile a tutti, soprattutto per le persone con seri problemi di disabilità.  Sempre secondo l’assessore Marino Finozzi, nel Veneto il turismo rappresenta una delle attività economiche più importanti, con un forte impatto sia in termini di prodotto interno lordo generato, che di ricaduta occupazionale sull’intero territorio. La città di Venezia fa di richiamo a un turismo indotto alla cultura, oltre a quello di massa. Da una ricerca fatta dall’Unione Europea, si è calcolato che l’11% della popolazione, ovvero 37 milioni di cittadini, è formata da un numero sostenuto di persone con una invalidità permanente, uomini e donne liberi da impegni lavorativi e disposti a viaggiare nelle città d’arte. Una ricchezza economica per, per le realtà locali, da non sottovalutare. Per realizzare il progetto serviranno 130 mila euro, un costo non indifferente. E, per l’occasione, dal 4 marzo partirà una campagna per la raccolta fondi, “Crowdfunding”, accompagnata da uno spot promozionale realizzato come un cartone animato, diretto dal regista Aldo Bisacco e dal vignettista Marco Gavagnin. Rein e di Fadiel, sono le firme della tecnologia di una ditta italiana, con un progetto che prevede la realizzazione di un pontile in plastica riciclata a due movimenti, uno laterale e uno a salire e scendere, collocato a Piazzale Roma, tra il ponte Papadopoli e i Tre Ponti. L’inaugurazione è prevista a luglio. «È un messaggio di speranza, vogliamo rendere accessibile una delle cose più inaccessibili al mondo, cioè la gondola, e ci auguriamo che altri operatori nel mondo del turismo prendano il nostro esempio»

Potrebbero interessarti anche