Vertice Ue : probabile rinnovo di sanzioni contro Mosca

download

Il Consiglio europeo straordinario, al quale prenderanno parte i 28 capi di Stato dell’Unione Europea a Bruxelles, sarà un’occasione in cui discutere degli incombenti temi di politica estera tra i quali sarà preminente la questione del probabile rinnovo di sanzioni verso la Russia

Bruxelles- Il Consiglio europeo riunito oggi nel pomeriggio, per deliberare le nomine di presidente del Consiglio e Alto rappresentate europei, sarà anche una circostanza in cui affrontare i temi caldi che riguardano la politica estera. In primo luogo la crisi ucraina e un’eventuale quarta tranche di sanzioni alla Russia; seguono poi le lotte in Medio Oriente e l’allarme terrorismo.

Loading...

Verranno trattati anche temi economici riguardanti la grave situazione in cui verte l’Eurozona, il fenomeno dell’inflazione troppo bassa e il rischio di deflazione, la disoccupazioni che sta raggiungendo vette altissime, oltreché i recenti dati di stagno sulla crescita economica -risultati negativi principalmente per Italia e Germania- . In esame anche il fenomeno delle quote rosa, tuttora in minoranza nel Parlamento Europeo, nonostante il “gender balance” richiesto da Strasburgo (ad oggi le candidate dagli Stati membri sono appena cinque: poche per ottenere il lasciapassare dal Parlamento).Mentre il ministro degli Esteri, Federica Mogherini è una delle candidate come nuova “Signora Pesc” (Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la sicurezza).

Ieri, i ministri degli Esteri dell’Ue riuniti a Milano -anticipando alcune delle questioni che sarebbero state discusse oggi a Bruxelles- hanno mosso accuse contro Mosca, imputandole di aver invaso l’Est dell’Ucraina e dovrebbe, per questo, essere sottoposta ad ulteriori sanzioni. Da una fonte del Governo britannico è stato inoltre annunciato che i soldati russi presenti nell’Est ucraino siano fra i 4.000 e i 5.000. A detta della fonte, i soldati combatterebbero in svariate formazioni nelle zone di Luhansk e Donetsk. Aggiungendo che Mosca terrebbe in serbo 20.000 uomini schierati sul fronte, mentre altri potrebbero sopraggiungere.

Nel frattempo continuano le rivendicazione da parte dei miliziani filorussi degli abbattimenti di caccia ucraini nell’Est del Paese dove è in corso un’offensiva contro i ribelli separatisti.

Dal versante opposto, la Russia, ha in programma l’organizzazione di un “ponte umanitario” per eseguire consistenti spedizioni di aiuti nelle zone dell’Est ucraino devastate dalla guerra. A riportarlo è stato un alto responsabile di Mosca, il quale spiega che le autorità russe non hanno intenzione di spedire un unico convoglio, come accaduto nelle scorse settimane, ma degli aiuti perpetrati, per andare incontro ai numerosi civili costretti nei combattimenti.

È avvenuto, in più, stamane all’Eliseo, l‘incontro dei leader socialisti dell’Unione europea, al quale ha partecipato il presidente del Consiglio dei Ministri: Matteo Renzi. Il summit organizzato dal Capo di Stato francese Francois Hollande è una sorta di “antipasto” al vertice europeo che si terrà nel pomeriggio a Bruxelles. I leader socialisti dovrebbero attestate il loro sostegno al ministro Mogherini come “Mrs. Pesc”.

 

Potrebbero interessarti anche