Volodin (portavoce Duma): “Gli Stati europei dovrebbero revocare le sanzioni”

Il portavoce afferma che l'Europa avrà difficoltà senza il gas russo

La sicurezza energetica dell’Europa senza la Russia è impossibile, i capi di stato europei dovrebbero revocare le sanzioni e lanciare il Nord Stream 2, altrimenti complicheranno ulteriormente la vita dei loro cittadini. Lo ha affermato venerdì il portavoce della Duma russa Vyacheslav Volodin sul suo canale Telegram.

Le parole del portavoce riflettono in gran parte la visione dell’establishment russo, che nel frattempo ha trovato nuovi acquirenti per la propria energia.

- Advertisement -

“La sicurezza energetica dell’Europa senza la Russia è impossibile. È giunto il momento che gli stati europei dicano la verità“, ha affermato Volodin. Secondo lui, hanno due vie d’uscita dalla situazione “che hanno creato loro stessi“. “In primo luogo, dovrebbero rimuovere le sanzioni illegittime contro il nostro Paese; dopo dovrebbero lanciare il gasdotto Nord Stream 2. Lasciando tutto così com’è l’Europa provocherà problemi economici e complicherà ancora di più la vita dei cittadini“, ha affermato il portavoce della Duma sul suo canale.

Ha infine aggiunto che l’anno scorso gli stati europei hanno acquistato 341 miliardi di metri cubi di gas, “di cui quasi il 50% proviene dalla Russia” (dimostrando dunque la dipedenza dell’Eurozona). “Le sanzioni contro il nostro Paese hanno portato a una crisi energetica negli Stati europei che le hanno proposte“, ha sottolineato Volodin