Vuoi conoscere la qualità e la quantità del tuo sonno? Usa lo smartphone.

dormire

Tra le infinite Apps che possiamo installare nel nostro smartphone, ce  ne è una che potrebbe risultare particolarmente utile a chi soffre di disturbi del sonno.

L’Università di Tel Aviv ha creato una App dedicata al monitoraggio del sonno e che deve essere opportunamente collegata anche con un sensore in grado di registrare l’andamento del battito cardiaco.

Loading...

Questa App si chiama “Sleeprate”, che può essere tradotto letteralmente con “percentuale del sonno” oppure con “intensità del sonno”. Dopo essere stata attivata, è in grado  di registrare per quanto tempo e soprattutto come si svolge il nostro sonno. Dopo aver analizzato l’andamento di cinque notti e avendo tutti i dati necessari, questi saranno rielaborati e otterremo una serie di indicazioni e di consigli che potranno essere utili per dormire in modo ottimale.