Arriva il gelo dalla Russia, le regioni interessate

Arriva un’ondata di gelo sull’intera Penisola, ecco le regioni colpite

Maltempo in arrivo sulla Penisola arriva il gelo dalla Russia: venti freddi da nord est sono previsti soprattutto al nord, temperature in rapida discesa con gelate notturne. Previsti, inoltre, nubifragi sulle Isole e nelle zone del sud. Si tratta della prima ondata di gelo della stagione, che avvolgerà il nostro Paese dopo le incessanti piogge delle settimane precedenti.

I freddi venti del nord faranno precipitare le temperature, e si arriverà anche a 10 gradi o ancora meno. Nella prossima notte i valori attorno allo zero provocheranno gelate in molte zone. I cieli sereni consentiranno più agevolmente il calo delle temperature, inoltre la percezione termica sarà ancora più bassa proprio per la presenza dei venti.  

Ecco le regioni interessate

Il freddo intenso colpirà maggiormente le regioni del nord, mentre al sud non si verificheranno grossi cambiamenti legati alle temperature. Tuttavia, tra la Tunisia e la Sardegna andrà a formarsi una nuova area ciclonica dovuta all’interazione dell’aria particolarmente fredda con l’aria più mite presente nelle zone al sud. Ciò porterà sulla Sardegna piogge, che si estenderanno poi alla Sicilia ed alle regioni Ioniche.

Le condizioni climatiche del fine settimana

Giovedì 5 dicembre, si verificheranno le maggiori perturbazioni sulle Isole Maggiori, sulla Puglia e sulla Calabria con locali nubifragi. Si tratta di zone già colpite dal maltempo nei giorni scorsi, dove bisognerà prestare maggiormente attenzione. Al centro-nord, invece, la situazione sarà nettamente migliore.

La perturbazione non provocherà piogge e neppure nevicate, si prevedono cieli poco nuvolosi e freddo non paragonabile rispetto a quello previsto per le regioni del nord. Per il fine settimana si prevede un tempo discreto su quasi tutta la penisola. Fortunatamente i vortici ciclonici che hanno attraversato l’Italia per quasi tutto novembre non ci saranno.

Leggi anche: In arrivo i super semafori a Torino, multa fino a 600 euro