BRICS, per Lavrov occorre strutturare i nuovi criteri di espansione

Il ministro degli esteri russo lo ha detto al suo omonimo indiano in un recente incontro

Gli stati membri dei BRICS intendono negoziare a breve i criteri e i principi di una potenziale espansione dell’associazione, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov durante l’incontro con il suo omologo indiano Subrahmanyam Jaishankar.

Prima di parlare di come e quando inizierà esattamente l’espansione dei BRICS, abbiamo concordato di negoziare i criteri e i principi per la revisione di questo tipo di domande tra i cinque Stati membri“, ha osservato Lavrov. “Considerando che riceviamo già candidature ufficiali, ci aspettiamo, ovviamente, che la negoziazione dei criteri e dei principi non richieda troppo tempo. Dobbiamo prima capire come si svilupperà questa associazione nella sua potenziale espansione dei membri“.

- Advertisement -

Secondo Lavrov, i BRICS, associazione che unisce Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa, è una delle organizzazione internazionali più ambite.

L’interesse per questa associazione globale è piuttosto alto e continua a crescere“, ha osservato. “Non solo Algeria, Argentina e Iran, in effetti, ci sono più di una dozzina di altri stati che vogliono entrare“.

- Advertisement -

Il ministro russo ha osservato che il vertice BRICS online dello scorso giugno, in cui i leader dei cinque stati membri hanno adottato una dichiarazione che delinea i piani futuri, è stato seguito da un vertice BRICS+, a cui hanno partecipato i leader di altro 13 stati.