Burro di Karitè: proprietà e benefici

Ricco di vitamine è un ottimo alleato della pelle

Il burro di karitè è una sostanza estratta dai semi di una pianta africana  chiamata ” Vitellaria paradoxa”,  nella savana africana in una zona che va dall’Africa Occidentale all’area del fiume Nilo. I frutti di karité vengono raccolti tra metà giugno e metà settembre.

Il nocciolo viene liberato dalla polpa in seguito viene lavorato seguendo diversi processi per rimuovere il guscio legnoso dai gherigli oleosi.  Il nocciolo viene essiccato al sole dopo una preventiva bollitura  viene poi frammentato, pestato e macinato.

Il burro di karité viene usato per preparare numerosi piatti della cucina africana e in Occidente è utilizzato nell’industria cioccolatiera e in alcuni prodotti di  pasticceria.  Ma non solo è utilizzato anche  nella cosmesi.

Loading...

È ricco di vitamine e ha ottime proprietà nutrienti e antiossidanti. Contiene proprietà lenitive e calmanti. Agisce  su brufoli,  acne, dermatiti  rendendo la pelle morbida. Grazie all’alto contenuto di insaponificabili , sostanze indispensabili e fondamentali per la naturale elasticità della pelle, il burro di karitè forma un film protettivo sulla pelle, proteggendola dalle aggressioni esterne.

Favorisce la produzione del collagene,  è un ottimo alleato per la cura dei capelli secchi e aridi,  rinforza le unghie fragili. Il suo uso prolungato migliora la circolazione del sangue a livello capillare,  per cui è adatto a chi soffre di couperose.