Cinque cibi killer per la salute

cibi killer

QUALI SONO I 5 CIBI KILLER CONTRO LA SALUTE UMANA, E QUALI SONO I MOTIVI CHE LI RENDONO PERICOLOSI:

Primo tra i cibi killer troviamo I Grassi Trans: sono grassi che hanno subito una trasformazione chimica in modo artificiale. Per ottenerli è sufficiente aggiungere idrogeno ad un olio vegetale così da renderlo più solido. Inoltre ci sono integrazioni di metalli pericolosi (come il nichel) che fungono da catalizzatori. Ne deriva che i vantaggi a livello industriale sono notevoli, dato che, è possibile ottenere grasso vegetale solido a basso costo. Il corpo umano non è capace di digerire questo tipo di grassi, poichè  non ha la struttura di enzimi necessaria. I veleni vengono accumulati nei tessuti, portando problemi all’organismo, anche molto gravi . Si trovano nei seguenti prodotti e i loro derivati:Olio di semi, oli vegetali idrogenati, oli vegetali parzialmente idrogenati ,grassi vegetali idrogenati, grassi vegetali parzialmente idrogenati, margarina.

grassi trans

Loading...

Secondo tra i cibi killer troviamo Lo Zucchero Raffinato: Lo scienziato Dr. M.O. Bruchner, specialista delle malattie interne, primario dell’ospedale Eben Ezer, LemgoLippe, (Germania),  ha affermato che: “L’uomo necessita di idrati di carbonio per la sua attività, quali fattori di energia. Lo zucchero è un idrato di carbonio. Se pensiamo che lo zucchero quindi sia capace di dare nutrimento ci sbagliamo di gran lunga. La spiegazione sta nel fatto che gli zuccheri industriali, come anche lo zucchero d’uva fabbricato sinteticamente, sono isolati “chimicamente puri”, perla loro decomposizione e digestione necessitano delle stesse vitamine e sostanze minerali come tutti gli zuccheri di frutta e amidi naturali, ma  mentre questi ultimi contemporaneamente li forniscono,  gli altri ne privano il corpo. PER QUESTI MOTIVI SI CONSIGLIA DI USARE ZUCCHERO DI CANNA OPPURE IL FRUTTOSIO.zucchero

Terzo tra i cibi killer troviamo La Farina Bianca Raffinata: La  farina bianca raffinata si produce con la macinazione industriale del chicco di grano, che esclude il germe di grano che contiene aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e vitamine E e la crusca ricca di fibre. Tutto questo porta a un impoverimento della materia prima, creando un prodotto che si mantiene più  a lungo, ma è ricca di zuccheri e povera di nutrimenti. Il professor Franco Berrino, ex direttore del Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e consulente della Direzione scientifica, spiega quali sono gli effetti negativi dell’uso abituale di questo tipo di farina.La farina 00 – come tutti i prodotti raffinati – provoca un aumento della glicemia e il conseguente incremento dell’insulina, fenomeno che nel tempo porta ad un maggior accumulo di grassi depositati. SI CONSIGLIA DI USARE FARINE INTEGRALI NON RAFFINATE.

farinaQuarto tra i cibi killer troviamo I Latticini: il latte vaccino fa male, soprattutto in fase di crescita, perché può provocare molte deficienze immunitarie e disturbi vari, tra cui l’anemia, allergie e persino un insufficiente sviluppo cerebrale. Il prof.Spock, direttore del Reparto Pediatrico della prestigiosa John Hopkins University di Baltimora ed ex-presidente della Societh Americana per le ricerche in pediatria,sta combattendo rivendicando la sua crociata anti-latte di mucca. Il latte vaccino contiene una bassa percentuale di vitamine (da un mezzo a un decimo rispetto a quello materno). QUALI DIFFERENZE CI SONO TRA IL LATTE MATERNO E QUELLO VACCINO?

Nel latte materno sono presenti: la vitamina C un antitumorale, il lattosio uno zucchero che rende più agevole al bambino l’utilizzazione delle proteine, inoltre quest’ultimo migliora I’assorbimento del calcio, creando un ambiente acido nel tratto intestinale, non permette il proliferare di batteri putrefattivi; mentre in quello vaccino  è quasi assente la vitamina C e dato che contiene il galattosio, generando un ambiente alcalino, rende possibile lo sviluppo di tali batteri, pericolosi per il neonato. Si è arrivata a conclusione che quando le proteine superano il normale fabbisogno del mammifero, l’eccesso determina un sovraccarico per il fegato e le reni. Difatti i neonati,  incorrono in diarree pericolose ed aumentano di peso, se allattati con latte vaccino. Tutto ciò ostacola lo sviluppo psichico del bambino perché blocca, almeno parzialmente, la sua capacita d’apprendere. L’invito alla moderazione deve valere anche per i formaggi stagionati perché, sebbene questi prodotti siano ricchi di calcio, sono molto acidificanti e contengono sale, alto fattore di decalcificazione. NE CONSEGUE CHE IL LATTE VACCINO NON SERVE ALLA CRESCITA DELL’UOMO. latticini

Quinto tra i cibi killer troviamo Le Proteine di provenienza animale: Hanno un potere acidificante. Il consumo di proteine animali causa una nociva acidificazione del sangue. Gli alimenti vegetali (in primo luogo i legumi) sono da preferire a quelli animali perché l’acidità delle loro proteine è mitigata dalla presenza di sostanze alcalinizzanti, come acidi organici e elementi basici (potassio, calcio, magnesio). I prodotti animali insidiano nel nostro organismo  quantità di sostanze tossiche  dette amine biogene sostanze basiche derivanti dalla decarbossilazione microbica degli amminoacidi . Se stiamo in buona salute e il consumo è modesto, riusciamo a liberarcene, ma se l’apparato digestivo è in disordine o la dieta è troppo ricca di prodotti animali, i livelli di amine nel nostro organismo aumentano notevolmente causando fenomeni di intolleranza e si creda favoriscano l’insorgere di malattie degenerative e rischio di aumentare l’osteoporosi. Difatti si è accertato che chi consuma troppe proteine animali ha livelli di calcificazione del femore più elevato con conseguenze rischi di fratture. Per queste ragioni i dietologi raccomandano alle donne in menopausa di non eccedere nel consumo di proteine animali privilegiando quelle di origine vegetale.CONSUMIAMO PIU’ VEGETALI E MENO CARNE.proteine animali

NE CONSEGUE CHE BISOGNA ASSOLUTAMENTE MODERARE L’ASSUNZIONE DI TALI CIBI DEFINITI KILLER POICHE’ SONO ALTAMENTE PERICOLOSI PER LA NOSTRA SALUTE. MIGLIORARE IL LIVELLO DI QUALITA’ SULL’ALIMENTAZIONE E’ IMPORTANTE PER AUMENTARE LA LONGEVITA’ E MANTENERE SANI GLI ORGANI VITALI.

VOI CHE NE PENSATE?