Cisgiordania: morto un palestinese dopo scontro con esercito israeliano

Il ragazzo è stato colpito da un proiettile

Continuano gli contri in Cisgiordania tra israeliani e palestinesi. Un cittadino palestinese residente in un campo profughi di Aqabat Jaber, situato a Gerico, è stato ucciso in seguito agli scontri con l’esercito israelianomche presidia la zona. La morte è stata subito rivendicata da Fatah. Il movimento paramiliatare ha dichiarato che accentuerà la sua presenza a Gerico e nella valle del Giordano.

Il ragazzo, identificato con il nome di Ahmed Ibrahim Oweidat (20 anni). Dopo essere stato colpito da un proiettile non è riuscito a superare la notte in ospedale a Ramallah.

- Advertisement -

Cisgiordania: le violenze non si fermano

Tra cittadini palestinesi e israeliani, in una delle zone geografiche contesa da entrambi le parti come la Cisgiordania, le violenze non si fermano. Infatti, la morte di Oweidat non l’unica che è stata registrata nelle ultime settimane. Come riporta l’agenzia Maan infatti altri due palestinesi sono stati uccisi la scorsa settimana in Cisgiordania; il ventunenne Lutfi al-Labadi e il 18enne Hanan Khdour sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco durante i raid dell’esercito israeliano nell’area di Jenin.