Coronavirus: la situazione a Lodi, intervista a un residente

Un'intervista con un residente di Lodi ci racconta la sua esperienza

Il Coronavirus è arrivato in Italia. Così abbiamo sentito un nostro amico, il Sig. Gaetano di Lodi, ed abbiamo chiesto come si vive in questo momento. Com’è la situazione e quali le misure che stanno adottando. Ecco cosa ci ha risposto

Che aria si respira a Lodi a causa del Corona Virus?

Il Sig. Gaetano vive da sempre a Lodi. E’ proprio nativo del paese Lombardo. Lodi è un comune italiano di 45.872 abitanti, capoluogo della provincia omonima in Lombardia. “A Lodi la situazione è abbastanza sotto controllo“, ha risposto sorridendo. E nel frattempo la Regione Lombardia ha disposto la chiusura delle scuole di tutta la Regione per una settimana. Ma sono stati anche sospesi tutti gli eventi pubblici. E’ una misura comunque precauzionale, non ci sono casi di malattia o sospetti a Lodi. Ci ha raccontato che comunque stamattina è uscito di casa, è andato al cimitero a trovare i propri cari. E dopo è anche andato a fare tranquillamente la spesa. “Nessun militare per la strada. Nessun controllo particolare, e i bambini erano anche in giro con i loro vestiti da Carnevale. Si respira un’aria tranquilla, proprio perchè non vi sono casi conclamati“. Almeno fino a questo momento!

Il comune di Lodi ha dato disposizioni particolari?

La sua risposta è stata semplice. “A parte la disposizione della Regione, non ci sono stati grossi avvisi. Si invita comunque la popolazione a restare in casa, ma anche ad evitare i luoghi pubblici o affollati. Le scuole saranno chiuse sia lunedì che martedì”, anche se sorridendo ci dice che lo sarebbero state comunque, come si fa ogni anno per il Carnevale. Ma la sua azienda ha preso provvedimenti. Molte aziende infatti stanno evitando di fare trasferte a Milano o nei paesi limitrofi particolarmente colpiti. Lui domani andrà regolarmente a lavorare Ma l’azienda consiglia di evitare gli spostamenti. E si sta attrezzando per permettere il telelavoro“. Nella cittadina di Lodi sono comunque permessi gli spostamenti in auto. Nessun controllo, fino ad ora è stato predisposto. Solo i treni, non possono far fermata nei comuni focolai del Corona Virus.

Cosa farà contro il Corona Virus?

Non sono pensionato!” e quindi andrà a lavorare. Tutti i giorni fino a che non ci saranno disposizioni differenti. “Oggi starò in casa e cercherò di evitare i luoghi affollati“, ci confessa. Nelle sue parole la voglia di continuare a vivere. Ci è apparso molto tranquillo. Lodi non fa parte degli undici comuni ad alto rischio: Casalpusterlengo, Codogno, Castiglione d’Adda, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano. Però mentre parlavamo con lui un’ambulanza si è sentita in lontananza. E così ci ha detto, che effettivamente il rumore che sente da casa sua di sirene è aumentato. Non bisogna recarsi in ospedale in caso di sospetti, forse per questo. Resteremo in contatto con il Sig. Gaetano e vi aggiorneremo per altri sviluppi!