Coronavirus e il farmaco giapponese Avigan, è davvero efficace?

Il farmaco era già utilizzato in Italia dal 2015.

Coronavirus farmaco
Photocredit: Pixabay

Non ci sono solo vaccini nella lotta contro il coronavirus. Di recente è infatti emersa l’esistenza di un farmaco giapponese che sembra avere degli effetti positivi sullo stato di salute delle persone infette dal Covid-19. Ci sono però numerose precisazioni da fare in merito, quella principale è che, stando a quanto riportato da The Guardian, questo medicinale funziona solo sui pazienti che hanno sintomi lievi o moderati.

Purtroppo l’Avigan, conosciuto anche con il nome di Favilavir, non sembra avere grandi effetti sui pazienti che soffrono dei sintomi più gravi legati al coronavirus. Oltre questo, bisogna sottolineare che non si tratta di un farmaco “nuovo”. Il medicinale era già stato usato in Italia nel 2015 ed anche di recente, parliamo di alcune settimane fa, ma nella lotta contro il nuovo virus.

Quindi la vera novità sarebbe essenzialmente una, ovvero che l’Avigan funziona sui pazienti che hanno sintomi lievi legati al Covid-19. Efficacia che è stata confermata dalle autorità mediche cinesi. Stando alle parole di Zhang Xinmin, il funzionario del Ministero cinese della Scienza e della Tecnologia, il farmaco avrebbe anche un alto grado di sicurezza.

Farmaco giapponese contro il coronavirus: la Corea del Sud non lo vuole

Nonostante le analisi fatte dalle autorità mediche cinesi, sembra che la Corea del Sud abbia un parere totalmente diverso nei confronti dell’Avigan. Il paese ha infatti dichiarato che non utilizzerà il farmaco, perché non ritiene che sia efficace contro il coronavirus. Soprattutto, hanno aggiunto le autorità competenti, non sarebbe nemmeno sicuro, visto che i test sugli animali avrebbero portato a dei risultati fatali.

Anche un articolo del Financial Times sottolinea i pericoli dell’Avigan negli umani. A quanto pare gli effetti collaterali del farmaco possono provocare delle anomalie nei feti delle donne incinta. In ogni caso, al momento non è comunque facile poter mettere le mani su questo farmaco.

Sempre il Financial Times sottolinea che il medicinale è stato approvato nel 2014 dal governo giapponese, ma che può essere distribuito su richiesta del governo, che ne detiene una scorta per 2 milioni di persone. Inoltre, c’è anche un’altra considerazione da fare. Prima di entrare in commercio, sia in Italia che in Europa, il farmaco deve essere sottoposto a dei controlli e a degli studi precisi. Inoltre, attualmente l’Avigan non si può acquistare online.

Nonostante ciò, vista la situazione attuale, si sta pensando di velocizzare questa procedura, in modo tale da avere un’altra arma contro il coronavirus.