Coronavirus, primo caso di contagio a San Diego

Confermato primo caso in California, in Cina mille vittime

Coronavirus, ecco come si evolve l'epidemia
Photocredit: Gerd Altmann da Pixabay

L’epidemia del Coronavirus continua a diffondersi. Un nuovo caso di contagio è stato registrato in California a San Diego.

Primo caso di contagio in California

Vi è la conferma ufficiale dai centri sanitari, si tratta di un americano che era a bordo del primo volo di cittadini americani evacuati da Wuhan e messi in quarantena nella base militare di Miramar. Salgono a 13 i casi finora accertati negli Stati Uniti di persone positive al test.

L’uomo era tra i quattro evacuati la scorsa settimana al centro medico dell’Università della California di San Diego per ulteriori accertamenti. I medici attualmente stanno facendo indagini per capire i contatti che ha avuto e valutare il livello di rischio.

I controlli e la quarantena

I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie domenica avevano affermato che tutti e quattro i pazienti erano risultati negativi al test ed erano stati dimessi e riportati in quarantena nella base militare. Ulteriori test poi hanno verificato la positività al Coronavirus dell’uomo che è stato trasferito immediatamente in ospedale.

L’America ha disposto delle misure per rallentare la diffusione del virus, ha imposto la quarantena obbligatoria e restrizioni per i viaggi in Cina. Al momento nessuno dei casi accertati di Coronavirus è risultato fatale, molti pazienti sono già stati dimessi.

In Cina le vittime salgono a mille

Il bilancio dei morti in Cina continua a crescere circa 1.011 vittime del Coronavirus. Il numero dei contagi ha superato 42 mila, questi sono i dati ufficiali diffusi dal governo cinese.

Alla ricerca del Vaccino

Intanto in Cina si sta sperimentando un vaccino con la sperimentazione sui topi. Lo riporta l’agenzia cinese Xinuha citando il portale locale. “Alcuni campioni del possibile vaccino sono stati iniettati ieri a oltre 100 topi, i test sugli animali avvengono in una fase molto precoce dello sviluppo di un vaccino e che ancora molti passi dovranno essere fatti prima che sia pronto per la somministrazione agli esseri umani”. “La sperimentazione sui topi rappresenta infatti soltanto uno screening iniziale di un possibile vaccino“.