Coronavirus: record di denunce, si intensificano i controlli

Le nuove misure attuate dal governo sembrano aver funzionato particolarmente bene solo a Torino.

Coronavirus Polizia
Photocredit: https://en.wikipedia.org/wiki/File:Polizia.di.stato.arp.jpg

Stando ai nuovi dati condivisi dal Viminale, nella giornata di ieri si è registrato un picco nel numero di denunce effettuate a coloro che hanno violato le misure per contrastare il coronavirus. Le Forze di Polizia hanno controllato in tutto ben 223.633 persone, di queste ne sono state denunciate 9.888. Parliamo di quasi 10,000 persone denunciate in un solo giorno, un vero e proprio record da quando sono iniziati i controlli.

Anche il numero di esercizi commerciali sottoposti a controllo è molto elevato. Si parla infatti di 91,129 aziende, con 104 esercenti denunciati e 19 che hanno dovuto sospendere le loro attività. Per quanto riguarda i numeri complessivi, fino ad oggi sono state controllate in tutto ben 1,650,644 persone.

Mentre sono 70,973 le persone denunciate per il mancato rispetto dei divieti imposti dal governo. Un numero che include anche 1,600 casi di attestazioni false. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali invece, parliamo di 834,661 aziende controllate. Mentre sono stati 1977 i titolari denunciati. Per evitare un aumento delle denunce, le Forze dell’Ordine hanno confermato di aver intensificato i controlli su tutto il territorio.

Gli effetti delle nuove misure contro il coronavirus

Probabilmente anche per questi numeri il governo ha varato delle nuove misure per contrastare il coronavirus. Ma per scoprire gli effetti del nuovo decreto, bisognerà aspettare i nuovi dati. Nel frattempo a Milano già dalle 6:30 di questa mattina le persone hanno iniziato a mettersi in coda all’esterno dei punti vendita. Una situazione che ha portato alla creazione di lunghe code.

La catena di negozi Esselunga ha anche deciso di ridurre, anche se di poco, gli orari, dando la priorità di ingresso a medici ed infermieri. A Torino invece la situazione sembra essere migliorata notevolmente grazie alle nuove misure. Stando a quanto riportato dall’Ansa, ci sarebbero pochissime persone in giro. E, soprattutto, sono anche scomparsi del tutto gli assembramenti registrati nei giorni scorsi.

C’è solo un’eccezione, che riguarda i grandi supermercati, anche in questo caso a Torino si vedono delle lunghe code. Una situazione dovuta però principalmente dall’introduzione degli ingressi scaglionati.