Coronavirus: Trump attacca l’Europa e blocca i viaggi dall’UE per 1 mese

Il presidente degli Stati Uniti accusa l'Europa di non aver gestito al meglio l'epidemia.

Il presidente degli Stati Uniti non ha avuto parole lusinghiere verso l’Europa, accusandola di aver reagito lentamente all’epidemia del Coronavirus. Donald Trump non si è però limitato a parlare, perché ha anche preso una decisione importante, bloccando per 30 giorni tutti i viaggi provenienti dall’UE, con l’unica eccezione del Regno Unito. Stando alle parole del tycoon, l’Unione Europea non ha preso le stesse precauzioni che hanno adottato gli USA per ridurre i contagi.

In arrivo nuove misure per aiutare l’economia USA contro il Coronavirus

Nel suo discorso Donald Trump ha anche dichiarato che nei prossimi giorni arriveranno delle misure per aiutare il paese ad alleviare la crisi economica causata dalla pandemia di Coronavirus. Al momento non è ancora chiaro nel dettaglio quali strategie il presidente metterà in atto. Ha però spiegato che aiuterà con dei cuscinetti finanziari i lavoratori ammalati, che sono in quarantena o che si stanno prendendo cura di altri contagiati.

- Advertisement -

Oltre alle persone, Trump ha sottolineato che gli aiuti riguarderanno anche le piccole imprese. Nel frattempo gli Stati Uniti hanno preso le prime misure contro il Coronavirus. Nel paese sono state cancellate numerose manifestazioni e raduni. L’ultima in ordine di tempo riguarda la St. Patrick’s Day Parade di New York. Si tratta della festa del santo patrono di Irlanda, San Patrizio. Ed è la prima volta, in più di 250, che è stata chiusa.

La risposta dell’Unione Europea

Nella giornata di oggi, l’Europa prenderà in considerazione il blocco dei voli dall’UE agli Stati Uniti voluto da Trump. Lo ha rivelato il presidente del Consiglio dell’Unione Europea, Charles Michel, tramite un messaggio su Twitter. “bisogna evitare le perturbazioni economiche” ha scritto, sottolineando anche i risvolti economici che una scelta del genere potrebbe generare.

- Advertisement -

Ha poi aggiunto, difendendo l’Europa dalle accuse del presidente degli Stati Uniti, che “l’Europa sta prendendo ogni misura necessaria per contenere la diffusione del Covid-19, limitare il numero dei contagi e supportare la ricerca”.