I primi dati sulla morte di Julen

Le dichiarazioni del delegato del Governo dell'Andalusia dopo il ritrovamento del piccolo Julen. La Spagna è in lutto nazionale.

I primi dati della morte di julen, arrivano dal delegato del governo in Andalusia, Alfonso Rodríguez Gómez de Celis, questo sabato. in foto: Credit: EFE

Il corpo senza vita del piccolo è stato rinvenuto nelle prime ore del mattino

Il ritiro dei soccorsi dopo il ritrovamento del corpo del piccolo Julen

E’ con profondo rammarico e con profondo rispetto verso la famiglia e verso tutte le persone che sono state impiegate nei soccorsi di questa impresa titanica, che riportiamo la notizia appresa dalle fonti locali spagnole in queste ore, esprimendo la nostra partecipazione al dolore della Spagna.

Il corpo senza vita del piccolo Julen Rosèllo, è stato rinvenuto nelle prime ore di questa mattina nel pozzo di Totàlan. Juan Arrabal, coordinatore dei macchinari pesanti durante il salvataggio ha detto: “quando il piccolo è stato trovato, il silenzio è stato fatto per un’ora nel pozzo”.

Il ritrovamento del corpo

Dopo l’ultima esplosione controllata avvenuta ieri sera ad opera del Corpo della Guardia Civile Tedax, i minatori asturiani sono rientrati nel pozzo a scavare. Il bambino è stato rinvenuto a 71 metri di profondità, come stabilito durante l’operazione di soccorso. Il recupero della salma di Julen,  è stato fatto dal Corpo della Guardia Civile e dai Vigili del fuoco.

L’aveva funestamente annunciato il canto dei galli durante la notte scorsa, insieme al latrato dei cani nelle campagne di Totàlan, mentre i minatori si avvicinavano ai due metri di scavo nella galleria orizzontale.

Gli abitanti della zona, sono rimasti impressionati, dal comportamento degli animali nell’ area. Il collegamento in diretta di questo evento è stato pubblicato nel seguente post su Facebook:

Dopo il ritrovamento del piccolo, un furgone funebre è stato spostato nella zona e un’ambulanza è stata aggiunta al dispositivo di emergenza. Verso le 4.30 del mattino il veicolo forense ha raggiunto l’Istituto di Medicina Legale di Malaga, dove l’autopsia verrà eseguita sul corpo.

I genitori di Julen, Josè Rosèllo e Victoria Garcìa, sono presenti all’obitorio in questo momento. Il padre del ragazzo, è stato soccorso dall’ambulanza ieri sera, a causa di un attacco d’ansia, avvenuto nella casa dove si trovava la famiglia durante gli scavi.

Per la Spagna è stato decretato un lutto di tre giorni, mentre stamattina tutti si sono fermati in un minuto di silenzio per Julen.

Anche il presidente della Giunta di Andalusia, Juanma Moreno, ha espresso il suo cordoglio alla famiglia del bambino. “Voglio trasmettere alla famiglia Julen l’enorme tristezza e la più profonda comprensione di tutti gli andalusi“. Abbiamo continuato a sperare fino alla fine, con uno sforzo titanico da parte di coloro che hanno partecipato al salvataggio, eroi che dobbiamo riconoscere e ammirare”, ha scritto su Twitter.

Il delegato del Governo ai microfoni

Alfonso R Gómez Celis, delegato del Governo di Andalusia, durante la conferenza stampa appena conclusa ha ringraziato tutti i soccorritori che hanno partecipato all’operazione di recupero del piccolo Julen, il popolo di Totàlan e ha espresso il cordoglio della Spagna  alla famiglia del bambino.

 “Il piccolo ha avuto una caduta libera e rapida fino a toccare terra, 71 metri di profondità, come era stato calcolato dagli esperti “, dice il delegato.

Come spiegato, la posizione del corpo di Julen, determina che la caduta libera ha raggiunto circa 71 metri di profondità, indicando anche che la prospezione del foro è stata riempita da quel punto fino a 107 metri. Il piccolo aveva sopra la testa del materiale e ha cercato di respirare, ma l’unica aria che poteva permettergli di vivere era “tra i suoi piedi e la sua testa ” ha dichiarato Rodriguez Gomez de Celis.

Il delegato ha aggiunto anche che nel corso della giornata di oggi si conosceranno maggiori dettagli dell’autopsia, iniziata questa mattina alle 08: 30.

Le indagini ora stabiliranno le cause e le eventuali responsabilità per la caduta di Julen. La Corte numero 9 di Malàga ha avviato tutte le procedure per l’inchiesta.

di Monica Ellini

Monica Ellini
Scrivo articoli in diversi settori di notizie: cronaca, scienza,salute, ambiente, spazio e cosmo, storia, viaggi, arte e archeologia. Eclettica e dedita alla ricerca, lavoro per obbiettivi in modo determinato e organizzato. Esperta di comunicazione e pubbliche relazioni, cerco di trasmettere attraverso lo scritto, concetti chiave e significati. Adotto un informazione consapevole che interessi diverse fasce di pubblico.
Potrebbero interessarti anche