Incendio Atene, 85 i morti accertati. Decine i dispersi

È giallo sulle cause dell'incendio.

Sale ad 85 il numero delle vittime dell’incendio che, nei giorni scorsi, ha colpito la parte Nord-Ovest della Grecia. Ancora decine i dispersi. A Mati, il villaggio più colpito dalle fiamme, i dispersi sarebbero almeno 40. Secondo le ultime informazioni del ministero della Salute, su 180 feriti, almeno 60 risultano ancora ricoverati in ospedale e 11 di loro sono in condizioni critiche. I primi incendi sono partiti lo scorso lunedì 23 luglio nella periferia di Atene, lungo la costa, sia a ovest che a nord-est. In quella parte di costa, sorgono numerosi resort per le vacanze. La siccità e i forti venti hanno contribuito a far crescere le fiamme, portandole a bruciare oltre 20 chilometri quadrati di territorio. Si stima che siano almeno 2500 le abitazioni distrutte. Il primo ministro Alexis Tsipras ha dichiarato tre giorni di lutto e lo stato di emergenza, chiedendo l’intervento di altri paesi dell’UE. Ancora ignote le cause dell’incendio, ma il governo greco sospetta che siano di natura dolosa. “Nulla resterà senza risposta” ha dichiarato il premier greco Alexis Tsipras. Le fiamme sono divampate in luoghi diversi e molto distanti tra loro.

Loading...