Home Puglia Incidente mortale nel tarantino (Foto)

Incidente mortale nel tarantino (Foto)

Nell'impatto hanno perso la vita due persone

L’incidente mortale con un amaro bilancio

Il luogo e l’orario in cui è avvenuto il terribile sinistro stradale

Un terribile sinistro stradale è avvenuto, poco dopo le ore 13,00 circa, sulla Strada Provinciale 42, nello specifico, la carreggiata che collega Massafra a Crispiano, in prossimità della comunità Airone.

Il triste e amato bilancio e le vetture coinvolte nello scontro

Nello scontro, sono state coinvolte due vetture, esattamente: una Fiat Punto e un taxi adibito a Mercedes.

Loading...

Nell’impatto, due persone hanno perso la vita, mentre, altre due sono rimaste ferite.

Tempestivo l’intervento dei sanitari del 118 giunti sul luogo del sinistro assieme ai vigili del fuoco e i Carabinieri del comando provinciale del capoluogo ionico.

Ecco chi sono le due vittime del sinistro

Le vittime dello schianto mortale sono il conducente della Punto e uno dei passeggeri della stessa vettura.

Le statistiche relative agli incidenti stradali che, nell’ultimo periodo, stanno interessando il capoluogo ionico e l’intera provincia

Difatti, sabato 25 novembre, un terribile impatto, avvenne alle ore 22,30 circa sulla SS7 (il terribile schianto si è verificato sulla strada statale che collega Taranto a Massafra e, più precisamente, all’altezza dell’Ilva), fece registrare un bilancio che, per l’ennesima volta, si rivelò “pesante”.

Ricordiamo che, nel sinistro al quale abbiamo appena fatto riferimento, furono coinvolte due vetture e, per la precisione, una Fiat Marea e una Skoda Fabia.

Rammentiamo, altresì, il bilancio di quel tragico sabato sera; ovvero: tre feriti, di cui uno in gravi condizioni; a ogni modo, tutti furono trasportati presso il nosocomio del capoluogo ionico.

Nel sinistro in questione, gli agenti della squadra Volante avevano, poi, tratto in arresto un uomo di 48 anni di Taranto, il quale, alla guida della sua auto, era rimasto coinvolto nel sinistro in questione.

Infatti, l’uomo, stando a quanto emerso, era risultato positivo all’alcol test con dei valori che superavano di circa 6 volte quelli che sono previsti dalla vigente normativa.

Inoltre, nonostante egli fosse ricoverato presso il nosocomio del capoluogo ionico al fine di ricevere le opportune cure dovute alla vicissitudine di quanto verificatosi, il 48enne aveva, altresì, la patente di guida scaduta e venne trovato in possesso di un coltello con una lama lunga circa sei cm.

E, ancora, il sinistro stradale avvenuto il 22 novembre sulla Strada Provinciale che collega San Giorgio Jonico a Pulsano, ove il Consigliere Indipendente, Angelo Di Lena, rammentò la pericolosità della suddetta carreggiata.

Consigli e riflessioni

Un’altra sgradevole notizia che fa riflettere molto sul sinistro in questione (e non solo).

In tal caso, appare sempre doveroso ricordare ai conducenti dei vari mezzi di:

  • porre la massima attenzione e di non superare i limiti di velocità (non solo quelli imposti dalla provincia, ma, anche, quelli imposti dalla propria coscienza);
  • non assumere sostanze che possono alterare lo stato psico-fisico del conducente;
  • non mettersi alla guida se si è stanchi;
  • restare sempre vigili e attenti alla segnaletica orizzontale e verticale, oltre che rispettare le norme stradali.
CONDIVIDI
Loading...