In Irlanda nozze gay alle urne

C__Data_Users_DefApps_AppData_INTERNETEXPLORER_Temp_Saved Images_untitled(1)

Venerdì 22 nella verdissima Irlanda, si andrà alle urne per votare il riconoscimento o meno dei matrimoni fra persone omosessuali. La scelta fino ad ora unica di rimettere la decisione al volere popolare, é stata dettata dalla divisione netta del parlamento, in cui la parte più laica dei parlamentari a favore del SI, va in contrasto con la fazione cattolico-integralista dei membri del parlamento che comunque si ritrova in leggera minoranza non potendo fare conto su moltissimi adepti.
Troppo poco sleale e cruda la propaganda fatta dalla parte attiva delle persone a sfavore che tende a usare un linguaggio poco corretto e discriminatorio all’interno dei propri slogan.
Fa strano pensare che in un paese estremamente civile come l’Irlanda che nel 2010 già riconobbe le unioni civili fra gay,era considerato reato,negli anni 80, essere omosessuali.
Altra coincidenza singolare é che nel giorno della votazione irlandese, i “vicini” scozzesi ufficializzeranno la decisione favorevole al conferire capacità di divenire Diaconi o Pastori a coloro i quali siano sposati con partner dello stesso sesso.

Che sia l’inizio di una società priva di pregiudizio che unisce e non discrimina?

Loading...
Potrebbero interessarti anche