Kherson, il sindaco: “Abbiamo tutti i mezzi per evacuare”

Il primo cittadino della città ha parlato della recente ritirata dell'esercito russo

Le autorità di Kherson hanno tutto ciò di cui hanno bisogno per evacuare le persone dalla riva destra del fiume Dnepr alla sua riva sinistra. Lo ha detto venerdì il sindaco della città Alexander Kobets.

Abbiamo tutti i mezzi, tutto il necessario per effettuare l’evacuazione“, ha detto il primo cittadino in un’intervista al canale televisivo Rossiya-24.

- Advertisement -

Quando gli è stato chiesto di commentare le foto del ponte Antonovka, il sindaco ha affermato che tali questioni esulano dalla competenza delle autorità locali. “Queste attività sono condotte con la supervisione dell’esercito russo. Le autorità della città non interferiscono in queste cose. Penso che sia stato fatto tutto per garantire la sicurezza delle persone“, ha detto Kobets.

Il 9 novembre il ministro della difesa russo Sergey Shoigu ha ordinato il ritiro delle truppe dalla riva destra del fiume Dnepr, situato nella regione di Kherson. Una mossa suggerita dal comandante del Gruppo integrato di forze russe Sergey Surovikin; il quale ha sottolineato che l’esercito russo aveva respinto con successo tutti gli attacchi dell’esercito di Kiev. La decisione di riportare indietro le forze è stata anche dovuta al rischio del loro isolamento, soprattutto in caso di allagamento dei territori situati nei pressi della centrale idroelettrica di Kakhovka.