La Cina riapre ai turisti

Il governo ha deciso che a partire dal 15 marzo sarà possibile emettere tutti i tipi di visti.

Dopo ben 3 anni di restrizioni durissime, la Cina ha annunciato la riapertura dei confini agli stranieri.

La Cina è pronta a lasciarsi la pandemia alle spalle

È ufficiale: la Cina riaprirà i propri confini ai turisti stranieri. Dopo tre anni di restrizioni imposte dalla pandemia, il governo ha deciso che a partire dal 15 marzo sarà possibile emettere tutti i tipi di visti. Il ministero degli Esteri ha dichiarato poi che quelli emessi prima del 28 marzo 2020, giorno in cui la Cina chiuse i propri confini, potranno essere nuovamente usati se ancora validi. Sarà inoltre di nuovo possibile visitare quelle aree della Cina per le quali non c’è bisogno di un visto. La chiusura dei confini era una delle poche restrizioni ancora in vigore. Abbandonando la strategia dura, il governo annuncia implicitamente che siamo vicinissimi ad abbattere definitivamente i muri che ci hanno tenuti divisi negli ultimi anni.

- Advertisement -

L’Oms sulla pandemia

L’Oms potrebbe presto “non considerare più il Covid un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale“. A dirlo è Giovanni Rezza, direttore generale della prevenzione presso il ministero della Salute. In un’intervista al Corriere della Sera, Rezza ha dichiarato che secondo “la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità che c’è un’immunità diffusa”. La conferma arriverebbe anche dal fatto che l’impatto sulle strutture sanitarie è ad oggi molto basso, così come l’incidenza di nuovi positivi.

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...