La PAS “sindrome da alienazione familiare” sta colpendo molti figli di genitori divorziati

pas

La sindrome da alienazione parentale si tratta di una sindrome che colpisce molti bambini di genitori separati o divorziati. La PAS è piuttosto complessa da risolvere e da trattare, essa nasce nei figli di genitori in alta intensità conflittuale fra ex coniugi, dove uno di loro spinge il figlio a pensare che l’altro genitore lo rifiuta anche se magari non e’ vero. Il primo che osò parlare di questa sindrome disfunzionale fu lo psichiatra statunitense Richard Gardner che nel 1984 definì questa patologia.

Gardner nei suoi studi l’ha definita come “il risultato della combinazione di una programmazione (lavaggio del cervello per intenderci) effettuata dal genitore indottrinante e del contributo dato dal bambino in proprio, alla denigrazione del genitore bersaglio […] “.

Loading...

La PAS si manifesta proprio quando c’è un rifiuto immotivato del figlio a mantenere i rapporti con il genitore non affidatario, questo e’ il risultato di una forte manipolazione affettiva del bambino da parte del genitore affidatario. La manipolazione del bambino raggiunge il livello cognitivo andando a influenzare le sue credenze, le informazioni relative al genitore non affidatario ecc. Queste ” false credenze” che ha assunto il bambino, lo conducono a trasformarlo in “giudice” dei propri genitori.

L’atteggiamento che mostra il genitore affidatario di manipolare il figlio, sono mosse dal desiderio di avvicinamento a sé (perche succede che il bambino sia più attaccato all’altro genitore e quindi quello affidatario nutre gelosia di questo legame), vuole creare confusione e sensi di colpa nel bambino vincolandolo in un legame morboso e patologico con il genitore alienante.

I reali motivi che spingono il genitore ad attivare differenti strategie, sono da tener conto, per esempio, il desiderio di vendetta, la rabbia per la fine del matrimonio, il voler ottenere vantaggi economici ecc.

Gli effetti collaterali,che subisce il bambino nella PAS, equivalgono ad avere un cattivo esame della realtà, possono insorgere patologie di tipo narcisistico, avere difficoltà nelle relazioni affettive e quant’altro.

Come si fa a capire se il bambino e’ vittima di PAS?

Quando sentiamo che il bambino riferisce quotidianamente messaggi di disprezzo nei confronti dell altro genitore, quando ha solo una buona visione del genitore alienante e una visione totalmente negativa di quello alienato. L’atteggiamento di disprezzo e ostilità si amplia anche nella famiglia dell’altro genitore. Questa patologia va curata con massima cautela poiché affligge molti bambini della nostra epoca.

Siete mai stati vittime di PAS? Se si, come ne siete usciti?

1 commento

  1. È capitato a me e dopo 16 anni ho deciso di ricontattare mio padre. Solo in quel momento mi sono resa conto che mi ero allontanata da mio padre (Avevo soli 11 anni all’epoca) per accontentare mia madre. Ora mi accorgo di quale enorme sacrificio io abbia fatto per salvare mia madre. Mi sono completamente annullata e annientata e non so se potrò mai perdonarla. La odio profondamente e di me non rimane più nulla. Con mio padre ho buoni rapporti ma rimane un estraneo e mi sento a disagio con lui.

Comments are closed.