L’Iran è pronta a entrare nell’Organizzazione di Shanghai

Teheran era già membro osservatore dell'Organizzazione

I capi di stato dell‘Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) firmeranno un memorandum sugli impegni dell’Iran alla luce dell’ingresso della Repubblica islamica nell’organizzazione in un vertice a Samarcanda (Uzbekistan), ha dichiarato venerdì alla TASS il segretario generale della SCO Zhang Ming.

Ci aspettiamo che i leader [della SCO] firmino un memorandum sugli impegni dell’Iran ad entrare a far parte dell’organizzazione, dopodiché Teheran adempirà agli impegni in conformità con le procedure e completerà la sua adesione“, ha affermato il capo della SCO. La decisione di ammettere l’Iran come membro a pieno titolo è stata presa al vertice SCO dell’anno scorso.

- Advertisement -

Secondo Zhang Ming, la Bielorussia ha recentemente presentato una domanda per entrare a far parte della SCO come paese membro.

La SCO sta attualmente discutendo attivamente dell’adesione della Bielorussia e sono in corso importanti lavori di coordinamento per conto del Segretariato. Crediamo che alla fine ci sarà l’ingresso“, ha affermato Zhang Ming.

- Advertisement -

Organizzazione per la cooperazione di Shanghai: cos’è?

L’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai è un organismo intergovernativo fondato il 14 giugno 2001 e si pone come obiettivo quello di integrare al meglio i paesi dell’Asia centrale. Questo organismo è composto da: Cina, Russia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan.