L’olio di palma fa male? Ecco la risposta dell’Istituto Superiore di Sanità

olio_palma

L’olio di palma fa male? E’ una domanda ormai, che si fanno in tanti, visto che è stato accusato di provocare patologie come l’infarto o l’ ictus ischemico.

Siccome questo alimento è largamente utilizzato come ingrediente nell’industria alimentare  e nei mesi scorsi sono state tante le polemiche riguardante il suo utilizzo, il Ministero della Salute ha richiesto all’Istituto Superiore di Sanità di elaborare  una parere concernente gli effetti sulla salute.

Loading...

Ecco la risposta dell’Istituto Superiore di Sanità: questo alimento, ampiamente utilizzato come ingrediente dall’industria alimentare,  è costituito da un  50% di acidi grassi saturi (acido palmitico),  40% acidi grassi monoinsaturi (acido oleico) ed un 10% di acidi grassi poliinsaturi (acido linoleico).

Dai dati, riportarti è evidente che l’olio di palma  è una buona fonte di acidi grassi saturi : la letteratura scientifica non riporta conseguenze negative sulla salute in merito al suo utilizzo.

In realtà come fonte di acidi grassi saturi presenta lo stesso rischio di insorgenza di malattie cardio-vascolari , pari ad altri alimenti come ad esempio il burro.

Conclusione ?L’ISS riconferma a tal proposito la necessità di ridurre il consumo di acidi grassi saturi e che attualmente non ci sono relazioni che mettano in risalto una correlazione tra il consumo di olio di palma con eventuali patologie.