Luca Attanasio: i primi arresti dopo mesi di silenzio

Si inizia a intravedere la verità sulla morte di Luca Attanasio: "probabili reti organizzate in bande"

Sono stati arrestati dei sospetti per la morte dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio.

Dopo mesi, ecco arrivare le prime risposte dalle indagini degli investigatori. Finalmente, nella Repubblica democratica del Congo sembra dipanarsi lentamente la nebbia che l’aveva avvolta, e la verità sulla morte dell’ambsciatore sembra essere a un passo dalla verità.

- Advertisement -

A morire insieme a Luca Attanasio, anche il carabiniere Vito Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo, uccisi in un agguato mentre erano a bordo dell’auto del Programma alimentare mondiale. “Ci sono dei sospettati che sono stati arrestati e vengono interrogati”, ha annunciato il presidente congolese Félix Tshisekedi.

Al quotidiano del Paese Actualité, Tshisekedi ha paventato la possibilità di una possibile rete: “Sono ‘coupeurs de route’ organizzati in bande e hanno sicuramente dei protettori”, ha dichiarato.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.