Lugansk, la Repubblica adotterà le leggi russe entro questo mese

A dirlo è lo speaker del Parlamento Denis Miroshnichenko

Il Consiglio popolare (parlamento) della Repubblica popolare di Lugansk (LPR) inizierà ad adottare le leggi all’interno del quadro legislativo russo entro alla fine di questo mese, ha detto mercoledì Denis Miroshnichenko alla TASS.

Penso che molto presto, già da questo mese, inizieremo ad adottare le nostre prime leggi come entità costitutiva della Federazione Russa“, ha affermato.

- Advertisement -

Miroshnichenko ha aggiunto che negli ultimi cinque anni il governo ha adottato atti legislativi aderenti al quadro giuridico russo, quindi è probabile che il processo di integrazione di LPR in Russia venga completato molto prima del 2026, termine fissato dalla legge costituzionale federale.

In precedenza, Miroshnichenko ha dichiarato ala TASS che il parlamento adotterà la nuova costituzione della regione entro la fine dell’anno.

- Advertisement -

La Repubblica Popolare di Lugansk, assieme a quella “gemella” di Donetsk, è una porzione di territorio a maggioranza russofona che si trova a pochi km dal confine con la Russia. Si è autoproclamata Repubblica in seguito al referendum, poi contestato, del 2014. La repubblica di Lugansk è diventata nel corso del tempo il principale motore delle istanze russofone nel paese. Oggi, a distanza di quasi nove mesi dall’inizio di quella che i russi definiscono Operazione militare speciale, è al centro delle manovre belliche.