Macchina operativa già pronta per l’Eicma 2018

È il salone motociclistico più importante d'Europa, e forse del mondo, e l'organizzazione è pronta a ritoccare i record dell'anno scorso, mirando a infrangere quota 800 mila visitatori nel corso della settimana: la macchina dell'Eicma si è già messa in moto, e il presidente Andrea Dell'Orto spiega anche quali sono le filosofie che guideranno l'evento di novembre.

L’innovazione nel settore moto

La parola d’ordine sembra essere “innovazione“, e non potrebbe essere altrimenti, in un contesto globale che si caratterizza sempre più per l’impatto della tecnologia in ogni aspetto legato alle moto, dalla produzione alla sicurezza, fino all’acquisto dei componenti che ormai “viaggiano” attraverso le piattaforme digitali, a cominciare da www.omniaracing.net che è uno dei siti di riferimento nel panorama nazionale, con un catalogo in cui compaiono tutti i grandi marchi del mercato, da Galfer a Brembo.

Tutto pronto per Eicma 2018

E i grandi brand sono ovviamente protagonisti del Salone di Milano, che aprirà i battenti il 6 novembre con le tradizionali giornate dedicate alla stampa e agli operatori e proseguirà poi fino al giorno 11: come anticipato dal Presidente di EICMA S.p.A. Andrea Dell’Orto, è già confermata la presenza di tutte le grandi case costruttrici di moto, e tra le note più positive si segnala anche la significativa partecipazione degli espositori esteri, che rappresentano più del 40 per cento del totale, mentre il 15 per cento delle adesioni fin qui ottenute è rappresentato da nuovi iscritti e ritorni, che hanno visto in EICMA un’opportunità imperdibile.

Conto alla rovescia verso novembre

È lo stesso presidente a dichiarare che, a meno di quattro mesi dall’apertura, “la macchina organizzativa è a pieno regime” e l’obiettivo di mettere in piedi un Salone che “quest’anno possa nuovamente lasciare un segno importante nel settore motori“, confermando gli ottimi risultati del 2017 (chiuso con oltre 700 mila visitatori complessivi) e soprattutto ribadendo il “valore di questo appuntamento”, che si candida ancora una volta come “uno dei più importanti contenitori di passione al mondo, un fenomeno sociale nelle comunità degli appassionati e non solo“, ma soprattutto “il più autorevole palcoscenico internazionale per eccellenze produttive, sinonimo di innovazione e ricerca, in grado di dare risposte alla nuova domanda di mobilità”.

Il futuro della mobilità

Loading...

Proprio il futuro delle due ruote è al centro dei vari focus tematici che troveranno spazio negli oltre 100 mila metri quadri di superficie espositiva e nei sei padiglioni predisposti presso la Fiera Milano Rho, tutti legati dal “fil rouge” scelto anche per la campagna promozionale di Eicma 2018, ovvero ““Vediamo strade che ancora non esistono”, che evidenziano la propensione e l’attenzione al futuro della mobilità a due ruote del grande salone milanese, che continua a valorizzare la grande capacità dell’industria di interpretare e anticipare le sfide imposte dal mercato.

Cosa ci aspetta al Salone 2018

La 76° Esposizione Internazionale del Ciclo, Motociclo e Accessori (sintetizzato nella ben più pratica sigla Eicma) si prepara a trasformare nuovamente Milano nella capitale mondiale delle due ruote, attraverso sei giorni da vivere e l’organizzazione di anteprime mondiali, anticipazioni e le novità del settore, ma anche per farsi trascinare dalle iniziative speciali offerte fuori e dentro le aree espositive. Tra gli spazi più attesi ci sono le aree dedicate all’E-Bike per chi è curioso di entrare in contatto con l’universo delle bici elettriche, quella con le tendenze del mondo dell’innovazione nella mobilità, sul Turismo su due ruote e sulla vendita diretta, il Temporary Bikers Shop, che ospiterà come sempre accessori, abbigliamento e caschi a cui si aggiungono quest’anno anche i concessionari, che potranno esporre e vendere veicoli usati e moto d’epoca.

 

Potrebbero interessarti anche