Malattia di Alzheimer: combatterla con l’alimentazione

arance

Il morbo di Alzheimer caratterizzato da sintomi come perdita dell’orientamento, declino cognitivo ed distrazioni causata dalla presenza di  placche amiloidi e ammassi neurofibrillari che si formano nel cervello è un morbo in costante aumento.

Ma l’alimentazione può combattere questa malattia ? Uno studio pubblicato su Juornal of Alzheimer disease suggerisce che la vitamina C e il beta-carotene potrebbero essere un valido aiuto contro la demenza causata da questa malattia.

Loading...

Questo ricerca è stata effettuata da un gruppo di ricercatori dell’Università di Ulm, in Germania.

In questo studio sono stati esaminati rispettivamente  74 persone  affetti da  questa malattia e 158 persone che invece ne erano esenti.  I ricercatori hanno monitorato nel sangue di queste persone la concentrazione di vitamina C, beta-carotene, vitamina E, licopene, e coenzima Q10: sostanze antiossidanti.

I risultati sono stati i seguenti: nei pazienti affetti dalla malattia, i livelli  di  vitamina C e di beta-carotene erano nettamente inferiori rispetto ai  quelli riscontrati nel sangue delle persone che erano in salute. 

La stessa differenza non si è riscontrata per le altre sostanze antiossidanti : vitamina E, coenzima Q10 ed licopene.

Tuttavia, i  ricercatori tedeschi  hanno concluso, al termine dello studio, che alcuni parametri come la conservazione e la preparazione dei cibi e fattori di stress subiti nel corso della vita non sono stati presi in considerazione nell’indagine eseguita.

Pertanto sono necessari ulteriori studi sperimentali che confermino  il ruolo della vitamina C e del beta-carotene nella prevenzione dell’insorgenza della malattia di Alzheimer.

Potrebbero interessarti anche