Mc Donald’s: Ceo licenziato per colpa dell’amore

Una relazione sentimentale fa perdere il lavoro in Mc Donald's

Mc Donald's

Steve Easterbrook, Ceo Mc Donald’s è stato costretto a lasciare il proprio incarico. I motivi sono stati: violazione del codice etico dell’azienda e della condotta del dipendente. Ma cosa è successo?

L’amore che rende disoccupati

Siamo in America, nel 2019 ed ancora in alcune aziende l’amore può portare alla disoccupazione. E’ quello che è successo a Steve Easterbrook, persona di spicco all’interno della sua azienda.

Per chi lavora? O meglio per chi lavorava? Per il colosso della ristorazione e dei fast food Mc Donald’s, con la mansione di amministratore delegato. Il cinquantaduenne ha una relazione d’amore con una sua collega.

Ma questo non piace all’azienda. Pare, infatti, che nel regolamento interno dell’azienda non sono ammesse relazioni tra i dipendenti. Il manager che ha guidato con tenacia ottenendo buoni risultati, si è detto comunque d’accordo con la decisione del suo gruppo. “Sono d’accordo con il board dell’azienda sul fatto che è l’ora di farmi da parte“, ha commentato. Ha tenuto a precisare però, che la sua è una normale relazione, senza alcuna costrizione o violenza.

Cosa ha fatto Easterbrook per Mc Donald’s?

Easterbrook ha acquisito la carica di Amministratore delegato nel 2015. A lui sono attribuite alcune novità del fast food americano. Ad esempio:

  • inserire i menu elettronici all’interno dei ristoranti;
  • cambiare l’offerta eliminando i panini più elaborati:
  • sfruttare l’intelligenza artificiale per ridurre i turni notturni;
  • proporre hamburger più grandi di carne fresca.

Sembra in questo quadriennio le sue scelte hanno riscontrato il parere positivo dei clienti. I numeri di fatturato in crescita gli hanno dato ragione. La Mc Donald’s corporation è stata nel 2018 la catena di fast food con maggior punti vendita. Nonostante qualche piccolo incidente ogni tanto. Come il caso del verme nel pollo trovati quest’estate. Ma i risultati non lo hanno salvato. L’amore con la una dipendente lo ha reso non rispettoso del regolamento. E Chris Kempczinski, 51 anni, sostituirà il manager Easterbrook. Non è un uomo nuovo nel gruppo. Infatti, fino a questo momento è il presidente di McDonald’s Usa. Una sostituzione in casa.