Trova un verme nel Chicken Legend al McDonald’s

Una donna ha trovato un verme nel suo panino, la reazione dei camerieri è stata impassibile.

McDonald's: trova vermi nel panino
Trova verme nel chicken legend

Disha Vasyani mentre era in procinto di gustarsi un bel Chicken Legend fa una scoperta disgustosa. Nel panino nota qualcosa muoversi, un verme stava strisciando tra gli ingredienti del suo panino. Disha in un’intervista rilasciata a “Metro co.Uk” racconta di aver fatto delle foto per essere sicura di immortalare il verme mentre camminava nel suo pasto. 

Problemi di salute per la donna

Il problema non è solo la questione igienico sanitaria ma la salute di Disha. Essa infatti  aveva bisogno di consumare cibi solidi per assumere la dose d Insulina quotidiana. Purtroppo però quel giorno Disha l’ha assunta senza aver consumato un pasto proprio a causa della spiacevole scoperta. 

Disha dopo aver annunciato al personale del McDonald’s la scoperta disgustosa, i camerieri non erano affatto sbalorditi della situazione, le hanno solo offerto un altro panino. Ovviamente la donna ha immediatamente rifiutato l’offerta e ha bevuto solo il succo del suo menu. Ovviamente doveva pur consumare qualcosa per poter assumere l’insulina. Disha ha dichiarato “Dopo aver visto il verme, non avevo davvero voglia di mangiare, quindi ho deciso di consumare solo il succo del mio menù”. 

Un portavoce della nota catena di fast-food ha dichiarato pubblicamente: “La sicurezza alimentare è una questione fondamentale per la nostra catena. Svolgiamo il controllo qualità con la massima perizia e ci dispiace sapere che in questa occasione abbiamo fallito”. 

Ovviamente questi fenomeni non devono passare inosservati, anzi devono mettere in guardia chi è solito frequentare i fast food. Gli impiegati di questi grandi marchi cucinano tantissimi panini (e non solo) in pochissimo tempo, può capitare quindi una distrazione o un errore. Ciò che non può capitare però è trovare un verme nel proprio pasto. Così si mette in pericolo sia la salute del cliente e la reputazione dell’impresa per la quale si lavora. 

Leggi anche: Cesena: 1160 famiglie risultano inadempienti all’obbligo di vaccino

Potrebbero interessarti anche