Medvedev: “In caso di minaccia alla sicurezza Mosca risponderà”

L'ex premier della Russia ha parlato sul suo canale Telegram

La Russia farà tutto il possibile per impedire ai suoi vicini, come l’Ucraina, di acquisire armi nucleari, ha affermato martedì l’ex premier della Federazione Russa e attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev in riferimento agli recenti sviluppi sul fronte ucraino.

Faremo tutto il possibile per impedire la comparsa di armi nucleari nei paesi vicini che ci sono ostili. Ad esempio, l’Ucraina, che in questi giorni è direttamente controllata dai paesi della NATO“, ha scritto sul suo canale personale Telegram.

- Advertisement -

Allo stesso tempo, Medvedev ha sottolineato che “non ha senso contare sulla ragione e sulla volontà politica del regime di Kiev“. “Ma c’è ancora una fragile speranza per il buon senso, per evitare situazioni complicate. Medvedev continua dicendo che qualora la Russia dovesse ritenere minacciata la sua sicurezza, potrebbe rispondere “senza chiedere il permesso a nessuno, senza molte consultazioni. E questo non è assolutamente un bluff“, ha concluso Medvedev.

Le parole di Medvedev si allacciano a quelle del segretario di stato Antony Blinken che recentemente ha affermato che in caso di uso di arme atomiche gli Usa risponderebbero a dovere. Al momento non ci sono elementi che questo possa accadere, ma diversi paesi stanno già valutando un tale scenario.