Miele:alimento apprezzato da bambini

Miele_Sfondo

Noto già nel 3000 a.c. in Egitto, il miele è quello splendido alimento che abbiamo imparato a conoscere ed ad apprezzare fin da bambini.
In passato veniva utilizzato come dolcificante per la produzione di idromele, di birra, come conservante alimentare e per preparare salse agrodolci.
Ma che cos’è il miele? E’ una sostanza dolce naturale che le api producono dal nettare delle piante (miele di nettare o di fiori) o dalle loro secrezioni o dalle sostanze secrete da insetti succhiatori delle piante (miele di melata).
Le api sono fondamentali per l’elaborazione del prodotto: compiono un incredibile lavoro di spigolatura ossia di raccolta di minuscole goccioline di nettare o di melata da trasformare poi con un processo altrettanto laborioso.
Il nettare è una sostanza zuccherina che le piante producono per attirare gli insetti impollinatori, che  trasportano il polline, l’elemento fecondante, da fiore in fiore.
Piante diverse danno nettari diversi e da qui nascerà la varietà del miele: il miele di acacia presenta  colore, odore, sapore e aroma diversi dal miele di agrumi o di tiglio. Il polline trasportato dalle api non serve per produrre il miele anche se accidentalmente può essere presente in esso in piccole quantità.
Come si è detto il miele può essere prodotto anche dalla melata, una sostanza zuccherina  extrafloreale  presente sulla pianta a seguito di punture di insetti succhiatori .

Da un punto di vista nutrizionale i componenti principali  sono gli zuccheri (glucosio e fruttosio), l’acqua e in piccolissima quantità troviamo altre sostanze come acidi organici, sali minerali, enzimi, aromi, proteine, e vitamine del gruppo B
Quali sono le sue proprietà? E’ un alimento glucidico ad elevato potere energetico: 100 grammi di prodotto forniscono 320  calorie .

Essendo costituito prevalentemente da zuccheri semplici (glucosio e fruttosio) presenta una facile digeribilità.

Il suo utilizzo è consigliato per chiunque pratichi attività sportiva, ma anche lontano dai pasti: è noto infatti che il sistema nervoso può  svolgere regolarmente le proprie funzioni solo se sufficientemente nutrito grazie ad un adeguato apporto di glucosio con il sangue.

Lontano dai pasti un abbassamento del contenuto di glucosio nel sangue può farci perdere di lucidità, di attenzione: un cucchiaino di miele può ripristinare all’istante la funzionalità mentale.
Un’altra sua prerogativa è quella di avere un potere dolcificante superiore (grazie alla presenza del fruttosio)  rispetto allo zucchero ed un aroma particolare che lo contraddistingue.

Questo aspetto può essere un vantaggio o uno svantaggio a seconda dei casi, poiché in alcune preparazioni o per dolcificare alcuni alimenti il miele è inadatto o semplicemente può non piacere.

Potrebbero interessarti anche