(Napoli) Stazione Garibaldi: in arrivo il primo treno da Milano

Sono 192 i passeggeri a bordo del primo treno diretti in Campania e in Puglia

treni
PhotoCredit: Pixabay

Erano circa più di un centinaio i passeggeri in fila alla Stazione Centrale di Milano per sottoporsi ai controlli prima di salire sul treno delle 7,10. Una fila ben distanziata e ordinata di persone che da mesi sono bloccate nella regione lombarda senza poter tornare alla propria residenza. La maggior parte dei viaggiatori è diretto al Sud, tra Campania e Puglia, e dovranno effettuare un cambio a Roma per approdare nella propria regione.

Situazione alla Stazione Centrale (Milano)

L’iter pre-partenza a cui devono sottoporsi i passeggeri alla Stazione Centrale di Milano, consiste nella verifica delle motivazioni dello spostamento dei passeggeri e nella misurazione della temperatura.
Questo dopo aver passato un percorso “a ostacoli” tra transenne, nastri che indicano i percorsi e la giusta distanza di sicurezza.
Per quanto riguarda questo primo treno, risulta che nessuno sia stato respinto. Nel corso della giornata sono altri due i treni previsti per Napoli: uno in arrivo alle 16,35 e un altro poco dopo mezzanotte.

Situazione alla Stazione Garibaldi (Napoli)

Dall’altra parte del fronte, invece, è tutto pronto. L’arrivo del primo Frecciarossa 9515 è previsto per le 13,06 alla Stazione Garibaldi di Napoli. Per ora non si è registrato alcun ritardo ma già si sono schierati tutti i medici della Asl e gli uomini della Protezione Civile con tute bianche protettive, mascherine, visiera e guanti. Gli addetti ai controlli già sono pronti a misurare le temperature a ciascun viaggiatore e, laddove sarà necessario, distribuiranno anche kit rapidi. Le pattuglie di polizia, invece, si occuperanno di controllare le motivazioni dei trasferimenti.
Tutti i passeggeri provenienti dal Nord, comunque una volta a casa dovranno contattare il proprio medico di base e sottoporsi a quarantena obbligatoria.

Simona Esposito
Sono Simona Esposito, una giovane giornalista, dall’indole creativa e professionale. Appassionata riguardo tutto ciò che concerne l’innovazione, la comunicazione e la tecnologia, con l’attitudine all'approfondimento, all'analisi e all’indagine. Il mio motto è: “Il successo non è la chiave della felicità. La felicità è la chiave del successo. Se ami quello che stai facendo, avrai successo”.