Nuovo codice per la strada: sulla velocità dei 150 km orari servirà un’autorizzazione

Ecco le parole del presidente Aci sul nuovo limite da instrodurre nel codice della strada

Il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani si è espresso riguardo le voci in circolazione sul nuovo codice della strada. Infatti, in questi giorni si parla di temi caldi come l’uso dello smartphone, il fumo in auto e l’innalzamento della soglia di velocità.

Le dichiarazioni del presidente Aci

Il primo commento di Sticchi Damiani è stato riguardante l’utilizzo di cellulari alla guida. “La norma a cui più teniamo è quella relativa alle limitazioni sull’utilizzo dello smartphone e telefoni cellulari, motivo di distrazione continua alla guida, e primi responsabili nei casi di sinistri e incidenti. Credo che tutti siano d’accordo che occorra regolarizzare con maggiore severità l’uso di questi dispositivi in auto.

Divieto di fumo

Per quanto concerne il divieto di fumo, il problema deriva dalla concentrazione di polveri sottili, quindi da un motivo ambientale, ma non solo: la sigaretta, al pari dello smarphone è motivo di distrazione mentre si guida. “mentre la si accende, la si spegne, si cerca il pacchetto o l’accendino…tutte azioni di pochi secondi ma durante i quali non siamo attenti alla guida e alla strada e che possono rivelarsi pericolosi e anche fatali purtroppo” ha affermato il presidente Aci.

Velocità a 150 km orari

Per l’Aci, inoltre, il raggiungimento dei 150 km orari non può essere incondizionato, infatti il presidente pone come condizione un corso di guida sicura da aggiungere alla patente, per dimostrare la padronanza alla guida e alla prontezza. In caso di sanzione per eccesso di velocità per Inoltre, tale autorizzazione verrebbe revocata. Il limite può raggiungere i 150 km orari solo nelle autostrade a sei corsie ed in condizioni meteorologiche favorevoli (assenza di ghiaccio e di pioggia)