Olio di cocco: proprietà e benefici di questo rimedio naturale

images-4

L’olio di cocco si ricava dai frutti dell’omonima pianta (Cocos nucifera) tipica delle coste tropicali,  usato fin dall’antichità per i suoi effetti benefici e terapeutici,  si ottiene per spremitura a pressione e spremitura della polpa essiccata della noce di cocco.

L’olio di cocco è di consistenza solida simile al burro e si presenta invece come forma liquida oleosa quando la temperatura si alza sopra i 20 °C.  La composizione dell’olio di cocco è prevalentemente di acidi grassi saturi sino al 90%.

Loading...

E’ un valido alleato sia nelle diete che nel campo della cosmetica. Questo grazie alla presenza di grassi buoni e le sue proprietà antibatteriche oltre ad avere  proprietà antinfiammatorie e  analgesiche.

Gli acidi grassi presenti nell’olio di cocco sono molto efficaci nel distruggere batteri, virus e funghi patogeni. L’acido caprilico, in particolare, possiede una potente azione antifungina e battericida dato che riesce a distruggere la membrana cellulare di questi agenti nocivi, ed è famoso per essere efficace contro l’infezione da Candida.

L’olio di cocco ha dimostrato di essere efficace  per trattare l’ulcera.

Migliora costantemente il rapporto LDL-HDL (colesterolo cattivo – colesterolo buono) nel sangue di chi lo consuma. Quindi ha un effetto benefico per la salute cardiovascolare. Permette il corretto assorbimento ed assimilazione migliorando quindi la salute di ossa, denti, capelli, pelle e umore e sistema immunitario. Inoltre l’olio di cocco è ricco di vitamine E, K e ferro.

Aiuta a mantenere bilanciata la microflora batterica della mucosa intestinale in quanto nutre i batteri positivi nell’intestino e limita la proliferazione dei batteri patogeni. L’olio di cocco migliora i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna, previene i danni alle arterie e al cuore. Viene utilizzato  anche in cucina per fritture essendo molto resistente alle alte temperature.

Infine  per quanto riguarda le  controindicazioni l’importante è non esagerare, si tratta pur sempre di un grasso.

Ambra Leanza

Potrebbero interessarti anche

Comments are closed.