Salvini: “Mio giudizio su Putin è cambiato”

Il leader della Lega ha rilasciato una intervista a Bloomberg

Matteo Salvini a Bloomberg ha concesso un’intervista su diversi temi, dalla situazione interna a quella geopolitica.

La mia opinione su Putin è davvero cambiata durante la guerra, perché quando qualcuno inizia a invadere, bombardare, inviare carri armati in un altro paese, beh, tutto cambia. Per il prossimo futuro la Cina è il nostro principale competitor”, dice Salvini, “dobbiamo temerla perché non è una democrazia ed è pronta ad invadere il mercato europeo con i propri prodotti e merci, a cominciare dall’industria automobilistica con il nuovo trend dell’elettrificazione“.

- Advertisement -

Il sistema presidenziale è una delle riforme su cui lavoreremo. Ma penso sia più urgente e necessaria la concessione di una maggiore autonomia alle Regioni”, dichiara al quotidiano Newsmax, sito di informazione molto noto in america e vicino ai repubblicani. “A vantaggio dell’autonomia – ha spiegato – c’è anche il fattore tempo: “Può esser approvata senza modificare la Costituzione“, afferma il leader della Lega.

Sulle sanzioni economiche Salvini ha detto: “Queste sanzioni certamente hanno fatto molto male alla Russia. Io sono andato molte volte in quel paese per la mia amicizia con Putin e ho potuto notare che per storia e cultura è un paese veramente europeo. Fa dispiacere vedere una situazione ribaltata rispetto a quella del 2002, ci addolora profondamente“.