Terremoto in Albania: sale bilancio delle vittime 40 morti tra cui 4 bambini

Sale a 40 il bilancio dei morti dovuti al terremoto in Albania, tra cui 4 bambini. Si sono registrate 15 vittime a Durazzo, 23 a Thumane e uno a Kurbin. Nella notte, inoltre, sono susseguite nuove scosse.

Il premier albanese Edi Rama ha reso noto che altri nove corpi rispetto a quanti annunciati ieri, sono stati estratti dalle macerie nella nottata. Purtroppo il terremoto ha mietuto tra le sue vittime anche 4 bambini tra i 3 e gli 8 anni e 17 donne. Un uomo di 32 anni è rimasto invece ucciso dopo aver perso il controllo della sua autovettura a seguito di una scossa. Ancora una ventina i dispersi e oltre 650 i feriti, di cui molti in gravi condizioni. 

Secondo quanto riportato dall’Euro-Mediterranean Seismological Centre (Emsc), si sono verificate scosse anche questa notte (intorno alle 02:00) , di magnitudo 3.9. Il terremoto a 36 chilometri a nord-ovest di Tirana, é stato preceduto da scosse di intensità minore.

In queste ore arrivano anche le parole di ringraziamento verso le istituzioni italiane, da parte del presidente Ilir Meta. Infatti, a poche ore dalle prime scosse, l’Italia ha inviato in Albania decine di vigili del fuoco al fine di aiutare i soccorritori del posto, oltre ad ingegneri e tecnici per analizzare i danni.

Secondo le parole del console generale della Repubblica di Albania, Adrian Haskaj, l’Albania non dispone né dell’esperienza né dei mezzi per far fronte a tali problematiche. L’aiuto del nostro Paese si è rivelato vitale.

Inoltre, le parole dell’Albania vanno a tutto il popolo italiano, non solo a chi materialmente si è recato sul posto per aiutare. Tutti, infatti, si sono rivelati solidali e vicini al popolo albanese durante questa immane tragedia.