Terremoto nelle Marche, migliaia di chiamate ai Vigili del Fuoco

Ritorna l'incubo

Scossa di terremoto

Alle 6:25 di questa mattina è stata registrata una scossa sismica di magnitudo 3.1 nelle Marche. La scossa, a una profondità di 23 km, è avvenuta a 2 km da Santa Vittoria in Matenano, in provincia di Fermo. Una ventina di minuti prima un’altra scossa di magnitudo 2.7 è stata registrata in provincia di Macerata.

In tutta la zona la gente si è molto impaurita ed ha preso d’assalto il centralino dei Vigili del Fuoco per avere informazioni e rassicurazioni. Sono state fatte subito nuove ed accurate verifiche e sembra che non ci siano stati danni rilevanti, ma il lavoro da fare è ancora tanto.

Le ferite del 2016

Le Marche sono una regione bellissima, splendida con i suoi paesaggi e i suoi borghi storici, ma molto fragile. Le ferite del terribile terremoto del 2016 rimangono ancora aperte e in alcuni comuni rimangono ancora tracciate le zone rosse, è difficile viere così e per la popolazione vuole dire fare i conti con tre anni passati tra casette in legno e voglia di ricostruire.

I Vigili del Fuoco stanno facendo ulteriori verifiche perché con i segni del terremoto del 2016 ancora evidenti non è escluso che possano aprirsi nuove faglie che potrebbero causare nuovi enormi problemi in un territorio già profondamente sconvolto.

Valeria Fraquelli
Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche